Serie A, i risultati del 5° turno. A punteggio pieno Brescia e Juventus

 di Marco Pompeo Twitter:   articolo letto 69 volte
Serie A, i risultati del 5° turno. A punteggio pieno Brescia e Juventus

 

La quinta giornata della Serie A ha regalato emozioni a piene mani con Brescia e Juventus che hanno rischiato molto ma alla fine son riuscite a strappare il quinto successo di fila rimanendo quindi a punteggio pieno.

La Pink Bari, alla ricerca dei primi tre punti del torneo, ha fatto tremare la Juve andando in vantaggio al 15’ del secondo tempo grazie alla rete di Jenny Piro, seconda giocatrice capace fin qui di violare la porta juventina. Le bianconere si sono ritrovate sotto per la prima volta in questo campionato ma hanno reagito subito, al 21’ Benedetta Glionna ha centrato il pari segnando il suo terzo gol in campionato. Le baresi hanno ceduto a 10’ dal termine del match quando Barbara Bonansea ha firmato la rete del sorpasso (terzo sigillo per lei in questa stagione). La Juve rimane quindi a punteggio pieno grazie anche alla miglior difesa. La Pink Bari rimanda l’appuntamento con i tre punti ma può ritenersi soddisfatta della prestazione.

Il Brescia con il Ravenna Women, pur accusando le fatiche della Champions, non ha sbagliato ed ha colto la sua quinta vittoria in questo campionato rimanendo appaiata in testa alla classifica insieme alla Juve. Le leonesse son partite forti portandosi sul 2-0 dopo appena 21’ grazie al graffio della Sabatino e al sesto centro in campionato di Cristiana Girelli. Con il passare dei minuti il Brescia ha risentito degli impegni europei, ne ha approfittato il Ravenna accorciando le distanze al 12’st con Francesca Pittaccio. La squadra di Piovani è stata brava a non distrarsi portando a casa tre punti preziosi. Dopo cinque giornate le leonesse vantano il miglior attacco, sempre a segno almeno due volte in tutte le prime cinque partite di questo campionato. Il Ravenna rimanda l’appuntamento con il suo primo successo esterno stagionale.

La vera sorpresa della giornata è il pareggio maturato tra Fiorentina Women’s e Tavagnacco. Le ragazze di Amedeo Cassia hanno sfiorato il secondo successo di fila fino a 5’ dal termine della gara quando Tatiana Bonetti ha infranto il sogno delle avversarie ristabilendo la parità. Al 32’ del primo tempo il nono gol in campionato di Lana Clelland aveva messo in difficoltà le viola reduci dal pesante ko in Champions. La scozzese fin qui è rimasta a bocca asciutta solo a Brescia. Il Tavagnacco comunque rimane la terza forza del campionato. La Fiorentina nonostante la reazione d’orgoglio vede allontanarsi la vetta della classifica (-7) e nelle prime cinque giornate ha sempre subito almeno un gol.

Il Chievo Verona sale al terzo posto insieme al Tavagnacco grazie al primo successo esterno stagionale ottenuto sul campo del Sassuolo. Decisiva la rete di Emanuela Carradore al 14’ del primo tempo. Per le clivensi è la seconda vittoria di fila, il quinto risultato utile consecutivo. Il Sassuolo rimane l’unica squadra a non aver ancora conquistato un punto.

La Res Roma espugna il campo dell’Empoli con un netto 4-0, sale al 6^ posto, raccoglie i suoi primi tre punti esterni stagionali e torna a muovere la classifica dopo tre ko di fila. L’Empoli è ancora alla ricerca del primo successo casalingo. Tra le capitoline sugli scudi Melania Martinovic autrice di una tripletta.

Turno positivo anche per l’Atalanta Mozzanica che ha espugnato il campo dell’AGSM Verona grazie alla doppietta dell’ex di turno Valeria Pirone (tre gol fin qui per lei). Il centro della Thorvaldsdottir al 14’ aveva illuso le scaligere che non vincono da tre giornate. Le orobiche confermano la loro anima corsara, gli unici due successi in campionato li hanno ottenuti in trasferta.