Matera, Iodice: "Abodi una svolta per il futuro della federazione"

 di Massimo Poerio  articolo letto 106 volte
Matera, Iodice: "Abodi una svolta per il futuro della federazione"

Raggiunto da Tuttomercatoweb.com presso la sede della Lega Pro in occasione dell'appoggio ad Andrea Abodi per le prossime elezioni FIGC, il direttore generale del Matera Pino Iodice ha commentato il momento dei lucani, reduci da due sconfitte consecutive: "Abbiamo accusato queste due battute di arresto e sicuramente facciamo tesoro degli errori commessi. A livello di prestazione non ci possiamo addebitare nulla: i due risultati sono frutto di errori. E questo ci conforta".

In che senso?
"Perché la prestazione non è mancata. Né a Catania né a Francavilla, dove abbiamo sbagliato l'impossibile e sullo zero a zero ci è stato negato un rigore chiaro. Questo vuol dire che i valori ci sono e che non siamo diventati brocchi all'improvviso".

La prossima di campionato contro il Foggia: è un crocevia della stagione?
"È una partita importante, non decisiva. Lo dicono il calendario e la classifica. Però se dovessimo perdere nulla sarebbe compromesso. Ci sarà tanto cammino da fare. Ovviamente non faccio del vittimismo".

Il Matera va a Foggia per provare a vincere, insomma.
"Esatto. Noi andremo a Foggia per fare la partita, consapevoli di poter fare risultato perché lo abbiamo già dimostrato contro avversari importanti".

La Lega Pro appoggia Abodi, il Matera in maniera ancora più convinta?
"Il Matera appoggia la candidatura di Andrea Abodi perché ritiene Abodi un manager che può dare un futuro importante al futuro del calcio. Crediamo nelle sue capacità e siamo consapevoli, come quasi tutte le società di Lega Pro, del fatto che questo candidato possa essere una svolta per il futuro della federazione".