Nasce la A.C. Turris, il club pronto a riscrivere la storia

Prima Categoria Molise
 di Maria Lopez  articolo letto 445 volte
Nasce la A.C. Turris, il club pronto a riscrivere la storia

Sono bastate pochissime riunioni per ridestare la speranza di rivedere al “Vincenzo Cosco” la Turris, la gloriosa Turris che ha scritto pagine immortali nella storia calcistica del Molise sportivo. Tra mille difficoltà e problematiche pare che la storia vera è pronta a ripartire e lo farà dalla Prima categoria e cercando di programmare in maniera ottimale gli sviluppi che un progetto simile comporta.

Sindaco in primis e Assessore allo Sport, addetti ai lavori già coinvolti nel settore giovanile,  hanno avuto la testardaggine e la forza di crederci e non si sono arresi mai, dalla prima all’ultima riunione che ha visto coinvolti oltre che addetti ai lavori, parte di cittadini interessati e decisi a garantire un sostegno.

Intanto, ripartire cercando di valorizzare calciatori del posto e del territorio. Poi, anche in base ai risultati dei primi mesi della nuova gestione, cercare di programmare la giusta e più idonea strategia per il futuro.

Di sicuro al Molise calcistico manca la Turris, che si chiamerà A.C. Turris. Manca perché ha davvero scritto la storia dei campionati regionali e manca perché quegli anni se li ricordano tutti, santacrocesi e non. I tempi sono cambiati, le prospettive non sono più le stesse. Così come le possibilità economiche. Oggi tutto è collegato alle possibilità materiali di una società. Ma quello che conta, oggi, è soprattutto risvegliare un piccolo sogno, ridare una visibilità ad una squadra gloriosa e importante come la Turris. C’è gente che ci crede e che lo ha voluto fortemente.

E risvegliarlo nel vecchio Ventimila, oggi Vincenzo Cosco che amava in maniera viscerale la Turris. Il suo sogno era tornare proprio per allenare i ragazzi del suo mondo. Ritornare è anche un gesto bellissimo nei confronti di mister Cosco e di questo ne siamo certi. Pertanto, la prima pietra è stata posata e sicuramente nascerà un progetto di valore e di sicuro successo. I prossimi giorni indicheranno la strada.

Per il momento la nota felice è che la Turris è rinata e non è semplicemente una notizia sportiva. Rappresenta semplicemente una ripresa socio/culturale importante e decisiva per l’intera comunità santacrocese. E di questo oltre che esserne felici ne siamo orgogliosi.