Lazio - Atletico Morena, Pallotta: "Prossime due gare molto importanti"

 di Massimo Poerio  articolo letto 62 volte
Lazio - Atletico Morena, Pallotta: "Prossime due gare molto importanti"

E’ tutta un’altra vita per l’Atletico Morena. Appena tre settimane fa la squadra dei patron Enzo e Mauro Fabrizi, che comunque dall’inizio del nuovo anno aveva già iniziato a dare dei segnali abbastanza importanti, era in piena zona play out e aveva alle spalle solamente cinque squadre. Dopo aver vinto gli scontri diretti con Indomita Pomezia e Vivace Grottaferrata, la squadra capitolina ha sbancato anche il difficile campo della Semprevisa: nove punti in tre partite e un incredibile balzo in una classifica che ora la vede a +6 dalla zona rossa e con ben otto avversarie alle spalle. A decidere il match di Carpineto, con un gol nato da un assist di Leandri, è stato l’esterno offensivo classe 1998 Valerio Pallotta, uno degli innesti dicembrini dell’Atletico Morena. «E’ stato un successo fondamentale sia per la difficoltà della partita che per l’entusiasmo che ci può regalare. Nel primo tempo abbiamo un po’ sofferto anche perché di fronte c’era certamente una buona squadra, poi nella ripresa siamo passati in vantaggio e successivamente abbiamo difeso con ordine, rischiando solo in un’occasione nella parte finale». Per Pallotta, che l’anno scorso ha giocato nella Juniores Elite della Nuova Tor Tre Teste, è stato il primo gol con la maglia dell’Atletico Morena e in una prima squadra. «La dedica è per mio papà Stefano che mi segue sempre ed era presente anche a Carpineto. Il mio adattamento in questo campionato? Sono contento dell’impatto avuto, ma il merito è della società, dello staff tecnico e dei ragazzi che mi hanno fatto subito sentire la fiducia e che non mi hanno mai caricato di pressioni». L’Atletico Morena sa bene che il campionato è ancora lungo e occorre mettere in cascina altri punti per la salvezza diretta. «Le prossime due gare – avverte Pallotta – saranno molto importanti: giocheremo in casa con il Borgo Podgora e fuori a Nettuno contro due concorrenti dirette. Non possiamo rilassarci, dobbiamo rimanere concentrati perché vogliamo centrare in anticipo la salvezza e vivere un tranquillo finale di stagione».