Matelica, Pera: "Oggi ci proviamo di più. Ci mettiamo l'anima"

 di Massimo Poerio  articolo letto 306 volte
Fonte: ss matelica
Matelica, Pera: "Oggi ci proviamo di più. Ci mettiamo l'anima"

“Sono strafelice per essere tornato al gol che mancava da troppo tempo e quando non segno ne risento. I miei compagni lo sanno bene perchè divento pesante” ammette simpaticamente il bomber biancorosso Manuel Pera, al lavoro per la trasferta di domenica a Cesena, dove alle 15 affronterà il Romgna Centro. Con la doppietta messa a segno con la Vis Pesaro, Pera è salito a quota 20 gol (considerando anche i due realizzati a Chieti che sono stati tolti a seguito dell’esclusione degli abruzzesi dal torneo): “Ora sto bene e quando sono in forma qualcosa di buono riesco a farlo– commenta Pera – Mi dispiace che ho avuto qualche problema durante la stagione perché se sto bene so che posso fare di più. Voglio cercare sempre di dare il massimo e qualche volta non mi rendo conto che non stando bene fisicamente rischio di fare peggio”.

Dopo aver sbagliato il primo rigore, non hai avuto dubbi sul voler ribattere il secondo rigore poco dopo…
“La responsabilità era mia ed era giusto che recuperassi l’errore commesso poco prima. Ci metto sempre la faccia”.

Con la VisPesaro è emerso un Matelica combattivo fino all’ultimo, che ha mostrato una gran voglia di non mollare? “Ci mettiamo l’anima, diamo veramente tutto. Non che non fosse così prima, però oggi ci proviamo di più, cercando di superare dove non arriviamo tecnicamente con testa e cuore, e non ultimo un maggiore spirito di sacrificio tutti insieme. E’ come sarebbe dovuto essere fin dall’inizio. Così vorremo comportarci anche domenica a Cesena, contro il Romagna Centro, in una gara che ci ha lasciato ancora l’amaro in bocca per la sconfitta dell’andata” conclude l’attaccante Pera.