VERSIONE MOBILE
 Giovedì 5 Marzo 2015
SERIE D
LA SERIE D È SEMPRE PIÙ FRAGILE, FAVOREVOLE ALLO STATUS QUO O VUOI LA RIFORMA?
  
  
  

SERIE D

Mister La Cava su Martina-Sarnese: "I due punti di vantaggio dei salernitani pesano ma..."

04.05.2012 09:30 di Arturo Scarpaleggia  articolo letto 1102 volte
mister Sergio La Cava
mister Sergio La Cava

Mister Sergio La Cava conosce la serie D come le sue tasche e dopo la particolare avventura di Battipaglia è pronto già a tuffarsi in una nuova avventura calcistica ed abbiamo scelto proprio lui per farci dare un giudizio sul match spareggio tra Martina Franca e Sarnese che si giocherà a Bitonto a porte chiuse ed in campo neutro tra due squadre che in novanta minuti si giocano la promozione in seconda divisione.
Proprio La Cava in passato è stato l'allenatore del Bitonto, chi meglio di lui può darci un giudizio su questo catino e campo da gioco da molti già definito un campo 'trappola': "La struttura è carina e gli spogliatoi sono normali e tenuti bene.Per quanto riguarda il terreno di gioco mi dicono che sia ancora in ottime condizioni e non gibboso. Il manto erboso del "Degli Ulivi"di Bitonto è stato sempre uno dei fiori all'occhiello della Murgia barese e sono certo che i custodi ed i manutentori dello stadio in queste ore faranno di tutto per limare ogni spigolatura dato che la partita che si disputerà a casa loro vale una stagione e forse anche di più". Poi Sergio La Cava ci da un giudizio sulla partita che sarà: "I due punti che la Sarnese vanta di vantaggio sul Martina Franca a mio avviso sono pesanti e valgono molto. I salernitani però dovranno giocare per imporsi fin da subito contro i pugliesi per vincere senza pensare a fare conti. Il freno a mano non dovrà essere alzato ma la Sarnese dovrà giocare in scioltezza. Le due squadre hanno comunque le stesse possibilità di salire in seconda divisione ed il Martina andrà temuto per la forza dei suoi singoli, per l'esperienza di alcuni suoi uomini e per la loro bravura sui calci piazzati e nelle giocate corte e brevi". Infine La Cava chiosa ammettendo che giocare a porte chiuse e senza spettatori è un lato brutto del calcio: "Il Martina paga quello che è accaduto e refertato nel post gara contro il Grottaglie e purtroppo è brutto giocare una partita del genere senza pubblico tipo campana di vetro. Attenzione perchè anche questo fattore inizialmente potrebbe influire sulla gara e su alcuni giocatori. Bisognerà entrare in campo subito carichi ed adrenalinici al punto giusto".


Altre notizie - Serie D
Altre notizie
 

GIUDICE SPORTIVO, TUTTE LE DECISIONI DOPO L'ULTIMO TURNO DI SERIE D. STANGATA ANZIOLAVINIO: 10 TURNI A SUCCI ED UNA GARA A PORTE CHIUSE

Il Giudice Sportivo di Serie D, il notaio Francesco Riccio, in relazione ai referti arbitrali pervenutigli e riguardanti le gare del ventunesimo turno del massimo campionato dilettantistico nazionale, il ventiquattresimo per i gironi A, B e D, disputate sabato 28 febbraio e domen...

SERIE B - IL NAPOLI CALA IL POKER ALL'AUDAX CHIETI

Terzo successo consecutivo per il Napoli Calcio Femminile, che al campo Denza di Posillipo (ancora indisponibile lo stadio...

CUORE DA TIFOSO, SCAMARCIO ALLA BIGNARDI: "IL RICORDO PIÙ BELLO DELLA MIA VITA? LA PROMOZIONE DELL'ANDRIA IN B"

Ha lasciato Daria Bignardi di sasso Riccardo Scamarcio ospite nella trasmissione "Le invasioni barbariche" su...

LE ATTENZIONI DELLA ROMA SU UN TALENTO DEL TARANTO

Sempre a caccia di talenti i club professionistici nostrani. Tra i più attivi, soprattutto con la gestione Sabatini,...

PUGLIA - SPORTING ALTAMURA, PARLA DI MAIO

L'allenatore dello Sporting Altamura Gennaro Di Maio, ospite della trasmissione locale "Martedì Sport"...

PER L'UNDER 18 AMICHEVOLE IN UNGHERIA. VANOLI: “VOGLIO UNA SQUADRA SEMPRE PROPOSITIVA”

Allenamento di rifinitura questa mattina per la Nazionale Under 18, che domani a Telki (ore 15) affronterà in...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 5 Marzo 2015.
   Notiziario del Calcio Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.