VERSIONE MOBILE
 Venerdì 24 Ottobre 2014
SERIE D
LA SERIE D È SEMPRE PIÙ FRAGILE, FAVOREVOLE ALLO STATUS QUO O VUOI LA RIFORMA?
  
  
  

SERIE D

Pordenonde bestia nera del Porto Tolle. Zuccarin: "Non molliamo"

Il Pordenone (vittorioso anche all'andata) supera 2-0 i polesani e manda in tilt i progetti di vittoria del campionato della formazione di Porto Tolle. Gara sospesa per quasi un'ora per un nubifragio. Il Venezia supera in casa il Concordia e vola a +
23.04.2012 13:00 di Giovanni Pisano  articolo letto 606 volte
Fonte: rovigooggi.it

Delta Porto Tolle all’appuntamento importantissimo contro il Pordenone, in trasferta, a quattro turni dal termine del campionato di Serie D. Fabrizio Zuccarin, oltre all’infortunato Maiese, è costretto a rinunciare anche a Giacomo Marangon (out per influenza) e ridisegna la squadra rivoluzionando gli “under”; infatti, oltre ai soliti titolari Casini e Lazzari, dal primo minuto giocano in difesa Boldrin e Dall’Ara. Davanti Gherardi in coppia con Zanardo.

Primo tempo nefasto per i bassopolesani, i friulani vanno in vantaggio con Tocchetto al 19’, la reazione del Delta c’è ma non basta… Garbini colpisce il palo e il team di Zuccarin reclama per un fallo di mano di un difensore del Pordenone in area di rigore. L’arbitro sorvola e i primi quarantacinque minuti di gioco si chiudono 1-0 per i locali.

Nella ripresa gara sospesa per quasi un’ora per via di un violento acquazzone su Pordenone. La gara riparte e Sessolo dopo cinque minuti porta a due i gol dei friulani. Il 2-0 spegne i sogni del Delta Porto Tolle, ora lontano tre punti dal Venezia che ha vinto in casa 1-0 contro il Concordia. Anche la sfortuna ci mette la sua: Gherardi reclama per un altro rigori e Vendemmiati colpisce il legno.

Il Pordenone è la bestia nera del Delta Porto Tolle: sei punti in due partite in questo campionato pesano tantissimo.

In classifica l’Unione Venezia, con tre partite ancora da giocare, allunga a +3 lasciando i bassopolesani secondi. Il Legnago resta dietro, pareggiando 0-0 in casa contro il Mezzocorona.

L’umore, nello spogliatoio del Delta, non è propriamente il massimo, come dimostrano le parole di mister Fabrizio Zuccarin: “Dopo l’1-0 abbiamo iniziato a giocar bene, meritavamo anche il pareggio, eravamo tranquilli all’intervallo ma ad inizio ripresa abbiamo giocato pochissimo ed è iniziato il diluvio. Siamo stati fermi per quasi un’ora ma poi il campo era impraticabile. Abbiamo colpito dei legni, c’era un rigore netto su Gherardi ma.. abbiamo anche preso il 2-0. Non va così”. Zuccarin prosegue: “I ragazzi sono stati anche bravi nella ripresa dopo che, nel primo tempo, abbiamo anche subito quattro ammonizioni senza alcun motivo. Rimaniamo concentrati e mercoledì (contro il Legnago) faremo un’altra battaglia. Non molliamo. Oggi è toccata a noi, potrebbe capitare anche al Venezia”. Le possibilità di successo diminuiscono drasticamente. “Adesso loro hanno il 75% di vittoria del campionato ma fino a quando si può e c’è la possibilità di farcela non dobbiamo mollare”.


Altre notizie - Serie D
Altre notizie
 

UFFICIALE: SONO TRE GLI ANTICIPI DI SERIE D

Saranno soltanto tre gli anticipi di domani in Serie D. Stavolta le telecamere di Rai Sport non apriranno la giornata di domani ma la chiuderanno mostrando in diretta, a partire dalle 17:00, l'anticipo del Girone G tra Aprilia e Isola Liri. Sempre nel Girone G ma alle 14:30 c...

MARTA CARISSIMI, DAL VERONA ALLA CONQUISTA DELL'ISLANDA: È DOBLETE

Marta Carissimi conquista l’Islanda. Il suo Stjarnan fa doppietta, lei indossa con orgoglio la corona di regina....

TARANTO, LO IACOVONE DOMENICA SI TINGE DI ROSSOBLÙ

In occasione della sfida interna con il Pomigliano, i settori di curva nord e di gradinata dello Iacovone verranno colorati...

FONDI, DOPPIO COLPO DALLA LEGA PRO

Il Fondi continua nella sua rivoluzione, o evoluzione se preferite. La nuova proprietà dopo i primi cambiamenti, ora...

PUGLIA - BITONTO, COLPACCIO IN ATTACCO

Colpo grosso del Bitonto che si è assicurato un centravanti che per la categoria è davvero un lusso. Arriva a...

ANCORA VIOLENZA NEL CALCIO GIOVANILE

Un altra brutta pagina del calcio giovanile nostrano. Ancora una volta i difetti dei grandi che si trasmetto ai più...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 24 Ottobre 2014.
   Notiziario del Calcio Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.