Taranto, Miale: "Siamo indifendibili. Mancano 28 partite, tutto è ancora possibile"

 di Massimo Poerio  articolo letto 499 volte
Taranto, Miale: "Siamo indifendibili. Mancano 28 partite, tutto è ancora possibile"

"E' un grande onore essere il capitano del Taranto, soprattutto in questo momento delicato. Un motivo per essere ancora più responsabilizzato". Da domenica sarà lui, Claudio Miale, il nuovo capitano dei rossoblù. Niente più fascia per Pera. Non ci sono però frizioni come assicura lo stesso Miale: "Pera non ha alcun tipo di malumore visto che è un calciatore esperto capace di prendersi le proprie responsabilità".

In conferenza stampa Miale ci mette la faccia e non solo il neo capitano del Taranto: "Siamo indifendibili in questo momento come squadra. Dico però che mancano ancora ventotto partite e nel calcio tutto è ancora possibile. Ci sono errori individuali che possiamo evitare solo aiutandoci. Dobbiamo essere sempre concentrati. Ci sono altri aspetti che incidono sulla mancanza di risultati, non è certo per carenze tecniche o tattiche".

L'attenzione si sposta sulla prossima gara, in campo neutro a Brindisi, contro il Picerno. "Si tratta di un avversario ostico, che si allena con Arleo da qualche anno. Nella passata stagione furono gli unici a fermare il Bisceglie. Noi però ci stiamo preparando benissimo e vogliamo tornare alla vittoria. Un successo che deve arrivare attraverso il cuore, è quello che ci metteremo in campo per conquistare i tre punti".