Non più Pontisola, i blues tornano a chiamarsi Ponte San Pietro

20.07.2019 16:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com   Vedi letture
Non più Pontisola, i blues tornano a chiamarsi Ponte San Pietro

Il Ponte San Pietro è tornato! Nasce infatti l’Associazione Calcistica Ponte San Pietro che, ereditando l’esperienza del Pontisola, si prepara a scrivere una nuova pagina per il movimento calcistico pontesanpietrino in procinto di festeggiare i 110 anni di storia nel 2020: il numero di matricola di affiliazione alla Figc rimane quello storico del 1910, così come non cambiano i vertici societari dato che al timone restano il presidente Marziale Bonasio e il presidente onorario Livio Galbusera. In una fase in cui continuano ad avanzare le fusioni, il progetto è in controtendenza; il nuovo Ponte San Pietro sarà “Centro Formazione Atalanta”, unico riconosciuto al momento nel panorama provinciale grazie all’accordo di collaborazione tra i due settori giovanili. La presentazione ufficiale alla cittadinanza e agli sportivi è prevista venerdì 26 luglio alle 21.30 in Piazza della Libertà durante lo svolgimento della Notte Bianca, preceduta dal raduno dei giocatori allo stadio Matteo Legler giovedì 25 luglio alle 16. Sabato 10 agosto alle 20.30, sempre allo stadio, amichevole di lusso con l’Atalanta Primavera campione d’Italia.

Le dichiarazioni dei presidenti Marziale Bonasio e Livio Galbusera e dei rappresentanti dell’amministrazione comunale
Così Bonasio e Galbusera: “È una nuova sfida e siamo contenti di avviare questo importante passaggio. L’elemento trainante è stato sicuramente il blasone e il prestigio di un nome, quello del Ponte San Pietro, da riscoprire riportandolo ai fasti passati: 110 anni di storia non possono essere trascurati. Questa è la spinta che ci fa andare avanti con il nostro progetto societario e sportivo».
Ecco, invece, le parole del sindaco Marzio Zirafa e dell’assessore allo sport Matteo Macoli. «Abbiamo seguito da vicino e accompagnato con soddisfazione questo percorso di rinnovamento nel segno della tradizione. Si apre una nuova fase per quello che per tanti di noi è sempre rimasto il “Ponte” e pensiamo che possa essere di assoluto gradimento per gli appassionati del nostro paese. L’Amministrazione resta fortemente impegnata nella riqualificazione degli impianti e ringrazia i dirigenti e i volontari che con passione animano tutte le realtà sportive di Ponte San Pietro».