Equipe Campania, non basta un Letizia super: il Giugliano la spunta nella ripresa

12.09.2019 19:15 di Stefano Sica   Vedi letture
Equipe Campania, non basta un Letizia super: il Giugliano la spunta nella ripresa

Cade solo nella ripresa, al cospetto del Giugliano, l'Equipe Campania dei tecnici Guglielmo Tudisco e Antonio Rinaldis. E' finito 5-3 per i tigrotti l'allenamento congiunto disputato questo pomeriggio al Centro Grillo di Marano di Napoli. In campo per i calciatori AIC Lombardo tra i pali, con un linea difensiva composta da destra a sinistra da Antonio Romano, Savarise, Vincenzo Russo e Marco Ferrara, in cabina di regia Gennaro Esposito assistito da Fausto Coppola e Mancino, e davanti un tridente composto da Letizia al centro e Troianiello con Ragosta ali offensive. Subito in gol l'Equipe con Fausto Coppola che finalizza da pochi passi un traversone di Ragosta. Raddoppio dopo qualche minuto ad opera di Letizia con una botta appena dentro l'area. Equipe padrona del campo con un Giugliano abbastanza sorpreso dall'atteggiamento avversario e incapace di trovare le giuste contromisure. Letizia viene atterrato platealmente in area ma l'arbitro della sfida lascia correre tra le proteste, poi viene annullato il tris a Troianiello per un fuorigioco molto dubbio. Equipe in scioltezza, con la gara che si fa aspra ed a tratti tesa: il Giugliano non ci sta a perdere e fiocca qualche intervento duro di troppo verso calciatori di Tudisco. Il tutto resta comunque nei binari della normalità e della correttezza. La reazione gialloblù arriva solo in chiusura di tempo con un tap-in vincente di Di Girolamo sugli sviluppi di una punizione di Alvino respinta da Lombardo, poi è lo stesso attaccante ex Savoia a mettere dentro un altro calcio franco. Nel frattempo, Tudisco aveva richiamato Mancino - messo fuori combattimento dal pestone di un avversario - per far posto a La Montagna.

Ripresa che si apre col gol del 3-2 per gli atleti AIC grazie ad un tocco magico di Letizia a cogliere al volo un rimpallo finito sulle gambe di un difensore. La squadra del duo Tudisco-Rinaldis spreca poi diverse occasioni per chiudere il match. E il Giugliano ne approfitta per sferrare la controffensiva: De Vena scappa sul filo del fuorigioco e infila il neo entrato Giuseppe Coppola, poi la freccia la mette Liccardo con una punizione al bacio su cui l'ex Paganese non può nulla. Nell'Equipe, dopo il difensore ex Afro Napoli, Vincenzo Mascolo, fanno il loro ingresso Antonio Illiano -  che per tre giorni è stato aggregato al Foggia di Ninni Corda - e il centrocampista macedone del '94 Hristijan Denkovski. Esce Manzo per una botta alla caviglia (fortunatamente nulla di grave) e quando la gara, priva di ulteriori emozioni, sembra avviata verso il 4-3 definitivo, arriva la manita giuglianese con un penalty di Bacio Terracino. Anche questo un episodio che viene molto contestato dal gruppo AIC. Attimi di tensione che suggeriscono al direttore di gara di chiudere anticipatamente la sfida.       

Domani, con inizio alle 9.30 al Vallefuoco, si terrà l'ultima seduta d'allenamento settimanale. Poi il gruppo osserverà due giorni di riposo prima della ripresa fissata per lunedì mattina. Nel frattempo anche Giovanni Della Corte ha lasciato il gruppo: l'ex Paganese è stato infatti tesserato dalla Fidelis Andria.