Afro Napoli United, imperversa la polemica. Interviene Salvini: "I razzisti sono i buonisiti di sinsitra"

16.10.2018 15:00 di Anna Laura Giannini  articolo letto 263 volte
Afro Napoli United, imperversa la polemica. Interviene Salvini: "I razzisti sono i buonisiti di sinsitra"

"Gli unici razzisti sono i buonisti di sinistra. Tenete la politica fuori dallo sport". Così il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, attraverso il suo profilo Twitter ufficiale, commentando il caso di Titty Astarita (clicca qui). Un caso che sta montando di minuto in minuto col passare del tempo.

Resta ferma la posizione della società presieduta da Gargiulo che ha affermato in diretta radio: "Titti è ex capitano. Noi stiamo dicendo che l’AfroNapoli è una realtà antirazzista. Contestiamo in modo forte e deciso il governo di centro-destra e tutte le scelte sbagliate di Salvini. Titti ha scelto di giocare nell’AfroNapoli, non l’abbiamo chiamata noi quindi se non è più d’accordo con noi può andare a giocare in un’altra squadra. Chiedete il colore politico prima di accettare un calciatore? Sì, probabilmente abbiamo fatto un errore ma lo avrà fatto anche il capitano. Faccio un mea culpa perché abbiamo preso sottogamba qualcosa ma sanno tutti dove si colloca l’AfroNapoli politicamente. Un calciatore cacciato per colore politico è razzismo al contrario? La scelta di Astarita ha messo in imbarazzo la società, non abbiamo abbandonato la squadra. Le ragazze hanno espresso solidarietà al capitano e si sono presentate sul campo per fare scenate e buttarci fango addosso. Venerdì c’era un incontro ma non si sono presentate”.