Chieti, Di Camillo: "La squadra ha reagito bene"

20.02.2020 07:30 di Maria Lopez   Vedi letture
Chieti, Di Camillo: "La squadra ha reagito bene"

Il tecnico del Chieti Calcio Femminile, Di Camillo, è tornato a parlare del successo di domenica scorsa delle neroverdi contro i l Salento Women.

“Veniamo da tre vittorie dopo aver perso nella prima di ritorno contro il Pomigliano, partita nella quale non abbiamo, tra l’altro, certamente sfigurato. I tre punti conquistati contro il Salento hanno un valore decisamente importante perché arrivati al cospetto di un’ottima squadra: andare a vincere sul loro campo segnando tre gol è stato un ottimo segnale. Venivamo anche da un periodo pieno di problemi e situazioni particolari: abbiamo perso qualche ragazza per strada, anche Fischer ha lasciato l’Italia. La squadra ha comunque reagito bene, contro il Salento ha offerto un’ottima prestazione. Sto dando sempre più minutaggio alle ragazze più giovani: ha giocato tutta la partita De Vincentiis, sono entrate nel secondo tempo Di Sebastiano e Di Domizio. Continuo a seguire la linea che avevamo sin dalla stagione scorsa: dare spazio alle ragazzine e costruire per il futuro. Siamo stati bravi un po’ tutti, sia la società che le giocatrici, a gestire quel momento un po’ negativo che c’è stato circa venti giorni fa: non è tutto risolto, ma l’intelligenza di tutti potrà portare alla risoluzione definitiva della cosa. Speravo di andare a vincere in Salento: avevamo vinto le due partite precedenti contro squadre che erano meno forti di noi, ma cogliere una vittoria contro il Salento ci ha dato morale. Noi abbiamo bisogno di autostima, sappiamo che per restare ad alti livelli in questi campionati occorrono esperienza e tanti altri fattori. Sono proiettato a lavorare per il futuro: siamo ora al terzo posto, vogliamo correggere gli errori fatti magari in precedenza per poter migliorare i risultati della scorsa stagione. Ci stiamo riuscendo visto che siamo già a 31 punti contro i 28 conquistati nel passato campionato. Ci aspetta un trittico di partite difficile nel quale dovremo dimostrare di essere all’altezza e di esserci tirati fuori dalle problematiche di gioco e di gruppo avute. Affronteremo fra quindici giorni la Ludos in casa e poi due trasferte durissime contro il Catania e il Sant’Egidio. Spero che riusciremo a dimostrare di poter tenere quantomeno la terza posizione che per noi significa un ottimo risultato. La società è solida ed ha buone prospettive per il futuro: abbiamo incrementato il settore giovanile sul quale puntiamo molto ed ora dobbiamo lavorare al meglio. Siamo al terzo posto e ce lo vogliamo tenere anche se siamo seguiti a stretto giro da altre squadre: chiudere a fine anno così per noi sarebbe un risultato di prestigio”.