Italia più forte della neve e del Galles

23.01.2019 23:30 di Davide Guardabascio  articolo letto 154 volte
Italia più forte della neve e del Galles

La neve non ferma la marcia dell’Italia, che sul campo imbiancato del ‘Dino Manuzzi’ di Cesena batte 2-0 il Galles in amichevole bissando il successo (2-1) di venerdì con il Cile. Prosegue quindi senza intoppi il cammino verso il Mondiale francese e stavolta la copertina è tutta per Ilaria Mauro: dopo il gol del momentaneo pareggio con le cilene, l’attaccante della Fiorentina sblocca il match al quarto d’ora con un’incornata di testa e poi chiude la pratica Galles in chiusura di primo tempo con uno spettacolare ‘cucchiaio’. Da sottolineare anche l’ottima prova della difesa azzurra, che mantiene la porta inviolata contro un avversario scorbutico, arrivato secondo alle spalle dell’Inghilterra nel girone delle qualificazioni mondiali e capace di fermare sullo 0-0 le inglesi in casa loro lo scorso 6 aprile.

Rispetto all’amichevole con il Cile sono sei le novità: tra i pali c’è Rosalia Pipitone, mentre Sara Gama torna al centro della difesa con Elena Linari, confermata al pari degli esterni Alia Guagni ed Elisa Bartoli. Milena Bertolini lancia in cabina di regia Manuela Giugliano al posto di Alice Parisi e le affianca Aurora Galli, tra le migliori nel match di Empoli. La spinta sulle fasce è garantita da Barbara Bonansea e Valentina Bergamaschi, con quest’ultima che festeggia oggi il suo ventiduesimo compleanno. Sarà una delle migliori in campo. In avanti parte ancora dall’inizio Ilaria Mauro, affiancata stavolta da Daniela Sabatino.

E dopo un tiro cross di Bartoli salvato sulla linea da Williams è proprio Mauro al 15’ a portare in vantaggio le Azzurre: l’attaccante della Fiorentina sfrutta al meglio il lungo traversone dalla destra di Guagni e, approfittando dell’uscita a vuoto di O’Sullivan, realizza il secondo gol di testa nel giro di cinque giorni. La neve ostacola solo in parte la manovra delle Azzurre, che per quanto possibile cercano di giocare palla a terra, aggredendo il Galles con un pressing offensivo che costringe spesso all’errore la nazionale di Ludlow. Il tridente Williams-Harding-Jones non crea nessun problema a Gama e compagne, mentre l’Italia spinge bene sulle fasce con Bonansea e Bergamaschi. A cavallo del 33’ Sabatino ha due buone occasioni per il raddoppio: prima gira alto di testa il cross di Bergamaschi dalla destra, poi manda a lato da pochi passi dopo una bella discesa sulla sinistra di Bonansea. È ancora Bergamaschi, molto ispirata, a sfiorare il 2-0 con un diagonale sporco che termina a circa un metro dal palo. L’unico vero tiro in porta delle gallesi arriva al 41’ con un destro dal limite dell’area di Fishlock, su cui Pipitone è brava a distendersi e deviare in tuffo. Il raddoppio delle Azzurre, più che meritato, arriva allo scadere del primo tempo e ancora ad opera di Ilaria Mauro, che sradica il pallone dai piedi di Fishlock e sorprende O’Sullivan con un lob morbido che accarezza la traversa e si adagia in rete. Un gol splendido quello dell’attaccante Viola, alla terza rete in quattro giorni e al 14° centro in Nazionale.

La sua gara finisce qui, perché al ritorno dagli spogliatoi entra al suo posto Cristiana Girelli, mentre Fusetti rileva Linari e va a far coppia con Gama al centro della difesa e Lisa Boattin sostituisce Guagni, con Bartoli che cambia fascia. Il Galles si allunga alla ricerca di un gol per rientrare in partita, ma prima Giugliano e poi Bonansea in contropiede sfiorano il 3-0. Sulla destra imperversa sempre Bergamaschi, che al 15’ serve Girelli, ma l’attaccante della Juventus calcia a lato da buona posizione. Entrano anche Cernoia per Galli e Stefania Tarenzi, match winner con il Cile. L’Italia va ancora vicina al terzo gol con Cernoia, fermata in uscita da O’Sullivan. A dieci minuti dal termine fa il suo esordio in Nazionale Giulia Bursi, un debutto che fa seguito a quello di Annamaria Serturini venerdì ad Empoli. Poi nel recupero Rosalia Pipitone si guadagna un bel voto in pagella respingendo la conclusione ravvicinata di Williams. Finisce 2-0, un altro successo che lascia ben sperare a meno di cinque mesi dall’inizio dal Mondiale.

“Le ragazze sono sta bravissime – il commento di Milena Bertolini – sono riuscite a battere un avversario forte in condizioni molto difficili. Sono felice per Ilaria Mauro, è una grande giocatrice ed è importante per noi poter contare su tante attaccanti forti”. Prossimo appuntamento a fine febbraio con la Cyprus Cup, che un anno fa vide l’Italia arrivare in finale: “Cercheremo di far meglio dello scorso anno – avverte Bertolini – il torneo mi permetterà di vedere all’opera altre ragazze in vista della Fase finale del Mondiale”.

Italia-Galles 2-0
reti: 15’ pt Mauro, 45’ pt Mauro

Italia (4-4-2): Pipitone, Bartoli (80’ Bursi), Linari (46’ Fusetti), Gama (cap), Guagni (46’ Boattin), Giugliano, Galli (65’ Cernoia), Bergamaschi, Bonansea, Mauro (46’ Girelli), Sabatino (70’ Tarenzi). A disp: Marchitelli, Schroffenegger, Giacinti, Mascarello, Serturini, Bonfantini. All: Milena Bertolini.

Galles (3-4-3): O’Sullivan (76’ Skinner), Evans, Ingle (cap), Roberts (76’ Dykes), James, Fishlock, Ladd, Williams, Harding (76’Davies), Jones (63’ Ward), Hughes (85’ Horrel). A disp: Lawrence, Nolan, Estcourt, Filbey, Wynne, Powell. All: Jayne Ludlow.

Arbitro: Marina Visnjic (SRB). Assistenti: Jasmina Zavirafich (SRB) e Aleksandra Milajevic (SRB). Quarto uomo: Tommaso Zamagni (ITA).