Milan, anche tra le donne c'è la maledizione della maglia numero "9"

15.01.2020 20:45 di Anna Laura Giannini   Vedi letture
Fonte: tuttomercatoweb.com
Milan, anche tra le donne c'è la maledizione della maglia numero "9"

Anche nella prima uscita del 2020 il Milan femminile ha mostrato qualche problema in fase offensiva. Valentina Giacinti, capocannoniere della passata stagione, sta infatti pagando dazio a quella Maledizione del numero 9 che sembrava accompagnare solo i colleghi maschi che vestivano la casacca che fu di Filippo Inzaghi e che dopo non ha portato fortuna a nessuno, compreso Krzysztof Piatek che la indossa in questa stagione. L’azzurra è infatti passata dalla media di un gol a partita (21 reti in 21 gare l’anno passato) ad appena quattro reti in questa stagione dove è punto di riferimento inamovibile al centro dell’attacco di Maurizio Ganz.

Per questo la società rossonera ha prima prelevato la centrocampista offensiva Pamela Begic e ora si appresta a far firmare una punta di grande esperienza internazionale, e con un passato in Italia, come Berglind Bjorg Thorvalsdottir del Breidablik. Lo rivela Donnenelpallone.com.

L’islandese classe ‘92, che ha vestito la maglia del Verona nella stagione 2017/18 (otto gare e quattro reti), ha battuto la concorrenza della connazionale Elin Metta Jensen – anche lei obiettivo rossonero - con cui nell’ultimo campionato del suo paese ha condiviso il primo posto nella classifica dei cannonieri con 16 reti all’attivo. Thorvalsdottir è inoltre un punto fermo della Nazionale islandese dove vanta 44 presenze. L’attaccante dovrebbe firmare un contratto fino a fine anno con il club rossonero. Vedremo se i due innesti aiuteranno la fase offensiva e realizzativa del club o se toccherà a Ganz cercare gli aggiustamenti adatti per dare nuova linfa in avanti.