UEFA Regions' Cup: la Toscana si prepara ad affrontare il Vaud

11.10.2018 22:38 di Nicolas Lopez  articolo letto 79 volte
UEFA Regions' Cup: la Toscana si prepara ad affrontare il Vaud

 

A due giorni dal brillante esordio contro i moldavi dello Ialoveni, la Rappresentativa Toscana LND continua ad allenarsi in vista del prossimo impegno nella UEFA Regions’ Cup. Domani alle ore 15 la formazione di mister Uberto Gatti affronterà infatti il Vaud al “Bellucci” di Agliana per la seconda giornata del gruppo 8, turno che prevede in contemporanea l’incrocio tra il Dolnośląski e lo Ialoveni al “Mariotti” di Montecatini Terme.

Dal quartier generale della selezione italiana filtra un moderato ottimismo per la sfida contro gli svizzeri, comunque capaci di mettere in seria difficoltà anche i più quotati polacchi. Dopo l’allenamento di ieri, diviso in un lavoro di recupero per chi ha giocato martedì e in esercitazioni tecniche per chi non è sceso in campo, questo pomeriggio si è conclusa la rifinitura allo “Strulli” di Monsummano incentrata sull’aspetto tattico del match. In diffida (la squalifica scatta con due cartellini) ci sono quattro giocatori: La Rosa, Guidotti, Barbero e Marcon.

La formazione allenata da Jean-Daniel Tharin, sconfitta per 3 a 1 nella prima partita contro il Dolnośląski, è composta da uno zoccolo duro svizzero più alcuni elementi di nazionalità spagnola, francese, serba e bosniaca. Lo schema prevede un 4-2-3-1 di base che si trasforma a gara in corso nel 4-5-1 in appoggio della possente punta di origine kosovara Bunjaku, autore martedì del momentaneo vantaggio della squadra della regione romanda.
Il Vaud vanta un’esperienza piuttosto limitata nella Regions’ Cup. Nell’edizione 2014-2015 riuscì ad ottenere solo due pareggi contro il South Moravia e il Vojvodina, rimediando un ko nell’ultima partita del quadrangolare contro il SW Bulgaria.