Monterosi, Mastrantonio vola in Serie B: è del Cittadella

13.08.2020 12:30 di Maria Lopez   Vedi letture
Monterosi, Mastrantonio vola in Serie B: è del Cittadella

Valerio Mastrantonio lascia il Monterosi e vola tra i professionisti. Il centrocampista classe 1999 ha firmato un contratto che lo legherà al Cittadella militante nel campionato di serie B per le prossime tre stagioni.

Dopo il trasferimento un anno fa di Alessio Rasi all’Albinoleffe un altro calciatore cresciuto nelle fila del Monterosi ha guadagnato il palcoscenico del grande calcio. Un motivo di soddisfazione ed orgoglio per la società del presidente Luciano Capponi che in questi anni ha sempre prestato molta attenzione nell’individuazione e valorizzazione di molti talenti.

Ecco il comunicato ufficiale col quale la società veneta annuncia l’arrivo dell’ex Monterosi: “L’A.S. Cittadella comunica di aver acquisito le prestazioni sportive di Valerio Mastrantonio. Centrocampista classe 1999 nato a Roma, Mastrantonio nelle ultime 2 stagioni ha vestito la maglia del Monterosi (Serie D). Cresciuto nel settore giovanile della Lodigiani ha vestito poi per 2 stagioni la maglia del Frosinone Primavera. A Valerio il benvenuto in granata e un grosso in bocca al lupo per il prossimo campionato con i nostri colori”.

Dopo due anni alla Primavera del Frosinone Mastrantonio è stato uno dei grandi protagonisti delle ultime due stagioni del Monterosi: 60 presenze contornate da cinque reti distinguendosi come uno dei migliori giovani centrocampisti della serie D.

Ora il doppio salto tra i Pro. Un’occasione da sfruttare: “Per me è una enorme opportunità, ci speravo ma non me l’aspettavo così importante ed in una società seria ed ambiziosa che punta sui giovani come il Cittadella. Il Monterosi mi ha preso e mi ha fatto crescere facendo due campionati da protagonista. Ringrazio il presidente Luciano Capponi per la fiducia e la gentilezza nei miei confronti, tutti gli staff tecnici che mi hanno allenato in questi due anni. Faccio un grosso in bocca al lupo, sono certo che questo sarà l’anno del Monterosi, se lo meritano i ragazzi, i dirigenti ma soprattutto il presidente per il sacrificio e la passione che mette ogni anno”.