UFFICIALE: Belluno, arriva un difensore argentino

13.06.2018 16:00 di Fabio Tranquilli  articolo letto 471 volte
UFFICIALE: Belluno, arriva un difensore argentino

L’A.C. Belluno 1905, attraverso il proprio sito, comunica di essersi assicurata le prestazioni sportive del difensore centrale argentino (classe 1999) Santiago Guido Visentin per la stagione sportiva 2018-2019. Nella scorsa stagione Visentin si è alternato tra prima squadra del Pordenone Calcio e la formazione Berretti, con una breve parentesi in prestito all’ACF Fiorentina con la quale ha disputato il Torneo di Viareggio. Il ragazzo si trova in questo momento in Argentina e rientrerà in Italia a metà luglio, in vista dell’inizio della preparazione estiva fissata per il 24 luglio. “Visentin era uno uno dei principali obiettivi per il reparto arretrato e siamo felici che abbia deciso di accettare la nostra offerta,” dichiara il Direttore Sportivo Ivan Da Riz. “Per quanto riguarda le sue caratteristiche, il suo piede preferito è il destro ed è molto forte fisicamente, grazie ai suoi 186 cm d’altezza. Disporre in rosa di un difensore centrale classe 1999 era molto importante per consentire più soluzioni a mister Vecchiato nello scacchiere dei fuoriquota. Dopo aver confermato in blocco lo zoccolo duro bellunese, quello di Visentin è solo il primo tassello per completare la squadra. Nelle prossime settimane cercheremo di chiudere, se possibile, le altre trattative che stiamo portando avanti e consegnare a mister Vecchiato una rosa completa per l’inizio della preparazione.” “Sono felice che l’A.C. Belluno abbia pensato a me per il suo reparto arretrato e cercherò di ripagare questa fiducia sul campo,” dichiara il neo difensore gialloblù Visentin. “Ho tanta voglia di iniziare questa nuova avventura in maglia gialloblù. Da anni il Belluno è ai vertici del campionato di Serie D e questa esperienza, sono sicuro, mi consentirà di crescere e migliorare. Rientrerò dall’Argentina a metà luglio per iniziare a conoscere i miei nuovi compagni di squadra e tutto l’ambiente gialloblù.”