UFFICIALE: Città di Varese, firma un esterno d'attacco

06.08.2020 12:51 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
UFFICIALE: Città di Varese, firma un esterno d'attacco

Il Città di Varese comunica di aver raggiunto l'accordo con Andrea Addiego Mobilio, esterno d'attacco in arrivo dai liguri della Fezzanese dove, nell'ultima stagione, è stato impiegato 22 volte da titolare e ha realizzato 5 reti, rivelandosi il miglior marcatore della sua squadra.

Nativo di Genova l'11 dicembre 1996, il percorso calcistico di Addiego Mobilio è stato dalla Scuola Calcio fino alla Primavera con la maglia della Sampdoria. Grandi stagioni nelle giovanili blucerchiate dove ha avuto come allenatori Mauro Guaraldo (Giovanissimi Nazionali), Paolo Beruatto (Allievi Nazionali) ed Enrico Chiesa nel biennio in Primavera dove, nel 2014/15, aprì le marcature nel 4-0 contro il Varese del 31 gennaio 2015. Ultimato il percorso giovanile approda in Serie D al Sestri Levante, club in cui milita fino al giugno 2017 e lascia il segno con 12 reti in 43incontri complessivi, con l'exploit del 2016/17 in cui realizza ben 10 reti. Numeri che gli spalancano le porte della Serie C del Cuneo guidato da Massimo Gardano che lo impiega 7 volte prima del prestito in Serie D alla Lavagnese del gennaio 2018. E in Liguria arrivano 2 gol in 13 partite. Nel2018/19 comincia la stagione in Serie C alla Carrarese di Silvio Baldini (8 presenze e 1 gol, nel 4-1contro il Pisa del 25 novembre 2018) e a metà anno si trasferisce ai piemontesi del Gozzano.Nell'ultima stagione è stato, per numeri e rendimento, il miglior giocatore della Fezzanese dove ha messo a segno le reti decisive contro il Fossano, Ligorna e Ghivizzano.

Queste le prime parole di Addiego Mobilio dopo la firma: «Sono onorato di essere arrivato a Varese, una piazza di tradizione con una grande tifoseria. Per me è la prima volta in Lombardia e non vedo l'ora di cominciare la preparazione per conoscere i compagni e il mister, un ligure come me. Speriamo che sia una grande annata per tutti e che si possano raggiungere i traguardi prefissati».