UFFICIALE: Colpaccio in attacco last minute del Fanfulla

15.04.2021 17:23 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
UFFICIALE: Colpaccio in attacco last minute del Fanfulla

Si chiude con il colpo offensivo già ventilato nei giorni scorsi il mercato in entrata del Fanfulla. E si conclude con l’aggiunta di un giocatore d’esperienza e capace di svariare su tutto il fronte offensivo come Alessandro Comi. Un nome sicuramente conosciuto quello del classe 1990 di Garbagnate Milanese, da più di 10 anni ormai di casa tra la Serie C e la Serie D.

Conosciuto a Lodi anche perché due mesi fa è sceso in campo alla Dossenina con la maglia della Vis Nova Giussano. E ancor di più se lo ricorderanno i tifosi bianconeri visto che è stato lo stesso Comi a servire la palla del momentaneo 1-0 a Fall e a conquistare il rigore trasformato poi da Valtulina al 44’ della ripresa. Passato però, ora il presente racconta Fanfulla per il 31enne che ha iniziato la propria carriera tra i grandi con la maglia del Legnano, proseguendo poi con Insubria, Pro Patria, Seregno, per tre stagioni con 35 reti in totale tra il 2012 ed il 2014, Pro Sesto, dove divide lo spogliatoio con Brognoli e Laribi, Vis Pesaro, Ciserano, Arconatese, Scanzorosciate, Olginatese, Belluno e appunto Vis Nova Giussano, a cui si aggiungono anche le esperienze in Eccellenza con Nibbiano&Valtidone e Vigor Carpaneto. E proprio da quest’ultima il passaggio al Giussano nel corso del mercato. Con la maglia dei brianzoli sono 3 le reti messe a segno, con lo zampino anche all’esordio nel 3-2 sul Caravaggio quando da un suo colpo di testa nasce l’autorete di Pirola, in 14 presenze. In carriera quindi più di 300 apparizioni e quasi 80 gol siglati per il nuovo giocatore bianconero, a disposizione di mister Ciceri per questo rush finale di stagione.

Ambiente nuovo ma sicuramente nessuna difficoltà d’ambientamento per Comi visto che, oltre ai già citati Brognoli e Laribi, altri componenti dello spogliatoio hanno vissuto esperienze con il nuovo acquisto del Guerriero.

“Sicuramente il fatto di conoscere già la parte più esperta del gruppo ha pesato nella mia scelta di dire di sì al Fanfulla. Sono stati loro stessi a chiamarmi quando hanno saputo di questa possibilità manifestandomi la loro felicità per un mio eventuale arrivo. E lo sono anche io contento, faccio parte di un gruppo affiatato e, in punta di piedi, voglio dare il mio apporto. Il mio obiettivo principale è prima di tutto quello di stare bene fisicamente, così da dare al mister una carta in più. Ovviamente voglio metterlo in difficoltà nelle scelte dando il massimo in ogni allenamento. Penso di poter dare una grossa mano alla squadra. Di certo non ho preferenze sul ruolo da ricoprire in campo, ho sempre giocato a due ma mi piace molto svariare cercando lo spazio più congeniale per mettere in difficoltà anche gli avversari. Io mi metto a disposizione e farò quello che mi viene chiesto. In questi primi giorni di Fanfulla ho visto tutt’altra situazione rispetto alla squadra affrontata a gennaio. Non era di certo in crisi la squadra, ma si percepiva che mancava quella fiducia solitamente data dai risultati che non arrivavano in quel momento. Con Sporting Franciacorta e Scanzorosciate invece ho notato una grande compattezza di gruppo. Si nota davvero la voglia di portare a casa il risultato, la concentrazione e ovviamente quella fiducia che ti porta a sua volta a conquistare punti importanti”.

Ad accoglierlo al Restelli il direttore generale Andrea Luce.

“Giocatore che avevamo già cercato nel corso del mercato di dicembre. Con quest’aggiunta andiamo anche ad ampliare con una pedina di assoluta qualità il reparto offensivo dopo le uscite di Lillo e Agyemang. Andiamo inoltre quindi un’importante e fondamentale soluzione in più al mister in questa fase finale della stagione”.

#forzavecchiocuorebianconero