UFFICIALE: Latte Dolce, ha prolungato il contratto Pireddu

12.07.2019 05:30 di Anna Laura Giannini   Vedi letture
Fonte: sassari calcio latte dolce
UFFICIALE: Latte Dolce, ha prolungato il contratto Pireddu

Federico Pireddu, millennial che proprio Latte Dolce ha realizzato il suo primo gol in serie D per poi andare a maturare e crescere nel corso dell’esperienza vissuta all’Atletico Uri, tornato alla casa madre si è rivelato prezioso pendolino di fascia per a supporto della difesa e dell’attacco sassarese, oltre che per il suo allenatore, mister Stefano Udassi, giocatore rapido, grintoso e attaccato a gruppo e maglia tanto da meritare la riconferma anche in vista della prossima stagione. Cursore di fascia veloce, fuori quota nato a Sassari il 12 gennaio del 2000, è la tredicesima pedina dello scacchiere biancoceleste 2019-’20.

Federico Pireddu, esterno di fascia del Sassari calcio Latte Dolce: «Penso che a distanza di un paio di mesi l’orgoglio di aver fatto bene lo scorso campionato sia ancora tanto e non lo dimenticherò facilmente, però ora bisogna archiviare tutto e pensare subito alla stagione in arrivo, per farsi trovare pronti, a disposizione della squadra e sempre con l’obbligo di alzare l’asticella. Personalmente non c’è un ricordo in particolare che mi accompagna dalla scorsa annata, ma mi piacerebbe sottolineare che i momenti più belli sono stati quelli dove festeggiavamo tutti insieme le nostre imprese. Il mio percorso? Non sta a me giudicare quanto sono cresciuto, però posso dire di essere migliorato sia fuori che dentro il campo dopo quest’ultima splendida avventura calcistica, e posso dire di averlo fatto grazie all’aiuto di ognuno dei miei compagni e dello staff. In cosa potrei ancora migliorare? Si può sempre migliorare, sotto tutti i punto di vista: mai essere appagati. L’opportunità che mi offre il Sassari calcio Latte Dolce è molto importante, per un giovane come me giocare è essenziale, perché è soprattutto e forse soltanto giocando che accumuli il bagaglio d’esperienza necessaria per costruirti come giocatore. La prossima fermata? Speriamo sia un altro campionato ricco di soddisfazioni come lo scorso, per il resto come già detto l’obbiettivo rimane sempre quello di fare qualcosa in più rispetto all’ultima volta, dando il 110%, e con questo gruppo sono sicuro che sarà ancora e sempre così. Per questo sono contento di essere stato riconfermato, anche perché ormai sono qua da un po’ e mi trovo bene, grazie alla squadra, allo staff e alla società».