UFFICIALE: Notaresco, ha firmato Salvatori

13.08.2018 09:30 di Davide Guardabascio  articolo letto 474 volte
UFFICIALE: Notaresco, ha firmato Salvatori

Il Notaresco ha ufficializzato, con una nota diffusa dal proprio ufficio stampa, l’avvenuto ingaggio dell'esperto calciatore Davide Salvatori.

Nato a Teramo, classe 1985, il neo giocatore rossoblù è un difensore centrale cresciuto nel settore giovanile del Teramo che ha maturato, nel corso degli anni, esperienze in serie C e serie D. Ha vestito le maglie, in serie D, di Morro d’Oro, Centese e Rovigo prima di salire di categoria e difendere i colori di Sangiovannese, Vibonese, Poggibonsi, Martina Franca, Santarcangelo e Pordenone.

Nella stagione 2015/2016 è tornato in serie D, alla Sambenedettese vincendo, comunque, con i rossoblù, il campionato prima di due anni vissuti al Monterosi. Proprio con i laziali, in 51 incontri disputati, ha segnato ben 7 reti. Una delle caratteristiche principali, infatti, di Davide Salvatori, è quella di trovare, con regolarità nonostante sia un difensore, la via del gol.

“Sono molto contento – sottolinea il neo giocatore del S.N. Notaresco – ho accettato subito per tanti motivi. Conosco già da tempo il mister Mirko Cudini e poi sono tornato a casa visto che a Teramo sono nato, cresciuto ed iniziato nel settore giovanile. Per me è un piacere iniziare questa nuova avventura anche perché ho ritrovato delle persone con cui ho condiviso esperienze nel corso degli anni. Con il preparatore dei portieri Cristian Cicioni ho vinto il campionato a Rovigo (stagione 2005/2006) mentre l’anno passato, a Monterosi, nella seconda parte della stagione, ho giocato con Santiago Minella. Sono un difensore centrale – prosegue Salvatori – ma, quando capita, mi riesce anche di segnare, speriamo di proseguire e tenere la media stagionale anche qui a Notaresco. Ho giocato per nove anni in C, sono tornato in D da quattro anni, speriamo di far bene, siamo una squadra giovane, io porterò la mia esperienza al servizio della squadra anche per aiutare i giovani a crescere”.