Messina, Biagioni: "Fatto qualcosa di straordinario"

04.04.2019 08:00 di Marco Pompeo Twitter:    Vedi letture
Fonte: messinanelpallone.it
Messina, Biagioni: "Fatto qualcosa di straordinario"

Dallo 0-2 al 3-2 finale contro il Real Giulianova e il Messina si prende la finale al termine di un match in salita e scoppiettante ma che, alla fine, ha regalato una grande soddisfazione: “Più bello così a fine partita, ma durante ti accorcia la vita. Per fortuna siamo stati noi a uscirne vittoriosi, davanti a un pubblico meraviglioso che ci ha spinto nel momento difficile. La squadra ha fatto qualcosa di straordinario, perché ha vinto con qualità e con un grandissimo primo tempo, mentre nel secondo non ha mai rischiato, a parte su una nostra ingenuità, ma tra andata e ritorno la squadra che doveva vincere era la nostra”.

Parole piene di entusiasmo quelle di mister Oberdan Biagioni, che ha analizzato una gara iniziata male dai giallorossi: “Siamo entrati contratti anche per la grande voglia di fare risultato. Loro sono entrati bene, siamo stati puniti su un nostro errore a centrocampo e il loro attaccante ha finalizzato molto bene, mentre poi il rigore era molto dubbio. Poi, vedere una squadra che reagisce come la nostra è difficile in questa categoria, ma i ragazzi sono stati davvero straordinari, non mollano mai e lavorano tutti i giorni in modo incredibile e hanno dimostrato grande attaccamento alla maglia”.

 

Catalano ha dato il via alla rimonta, completata da due giocatori come Biondi, che il tecnico ha sempre schierato come terzino, e Traditi, che è cresciuto tanto durante la stagione: “All’inizio le cose non sono andate bene e hanno pagato giocatori, anche bravi, che non ci sono più. Quando non si è tranquilli – ha spiegato mister Biagioni - non si offrono buone prestazioni, come successo a Traditi, che abbiamo recuperato ed è diventato un giocatore importante, così come Janse, Pirrone, Selvaggio, che sono tutti pronti per giocare titolare, o Barbera, dal quale ci aspettiamo di più e ha un gran futuro”.

Un traguardo storico, quindi, per il Messina che, in finale, affronterà il Matelica, che ha eliminato il Mantova: “Intanto penso a stasera, ci giocheremo una finale storica e andremo per cercare di fare la migliore partita possibile contro una squadra costruita per vincere. Adesso ci concentriamo sul campionato ancora da definire”.