Canicattì, la società inizia a programmare la ripartenza

Eccellenza Sicilia
20.05.2020 09:00 di Nicolas Lopez   Vedi letture
Fonte: giornale di sicilia
Canicattì, la società inizia a programmare la ripartenza

In attesa di conoscere le decisioni del Comitato Regionale Sicilia sul campionato di Eccellenza, i dirigenti del Canicattì, squadra vicecapolista del girone A, iniziano a programmare la ripartenza.

In settimana si riuniranno per stabilire, assieme al tecnico, Pippo Romano, il programma di allenamenti in modo da farsi trovare pronti nel caso venisse presa la decisione di concludere il torneo. Diversamente sarà ordinato il «rompete le righe». Nel frattempo, la società biancorossa si tuffa nei ricordi: 37 anni fa il Canicattì vinse il campionato di Serie D e fu promosso in Serie C2.

Una data che tutto il popolo biancorosso non potrà mai dimenticare. «Ricordo quelle annate con tanta gioia - ha detto il capitano della squadra di quel periodo, Totò Barone -. L’anno della promozione in C2 sarà un ricordo che porterò per sempre con me. Eravamo un gruppo molto compatto, a tal punto che oggi a distanza di tanti anni ci sentiamo quotidianamente su un gruppo Whatsapp, creato per ricordare anche chi non c’è più, come Renato Traina, Angelo Bellavia, il grande presidente Insalaco e tante altre persone. Il ricordo più bello di quell’annata fu quello relativo al post vittoria contro il Trapani, infatti una volta tornati a Canicattì c’era il pandemonio più totale, gente che ci osannava a destra e a sinistra: il popolo biancorosso è sempre stato encomiabile. Io mi sento un canicattinese, anche se effettivamente non sono nato qui. Ho vissuto 7 anni splendidi, che non potrò mai dimenticare. La società era un modello da seguire, ma soprattutto l’ambiente e l’aria che si respirava in quelle annate era veramente speciale: non ci facevano mancare veramente nulla».

Barone poi annuncia: «Da parecchie settimane con gli altri del gruppo stiamo pensando di tornare tutti a Canicattì, se ci saranno le condizioni, nella prima decade di luglio per riabbracciare tutti i nostri tifosi. In quest’occasione donerò in via ufficiale la mia maglia della storica promozione allo “Zio Tano” Sferrazza: un regalo che voglio fare a questa splendida persona che si è sempre spesa per il calcio a Canicattì. Auguro alla società le più grandi fortune - conclude Barone - con l’auspicio che possa tornare nel giro di pochi anni nelle serie che più le competono».