Folgore Rubiera, contro l'Agazzanese è già spareggio...

Eccellenza Emilia Romagna
08.11.2018 21:30 di Anna Laura Giannini  articolo letto 43 volte
Fonte: gazzetta di reggio
Folgore Rubiera, contro l'Agazzanese è già spareggio...

Dopo il recente bis di sconfitte in trasferta, la Folgore Rubiera è scesa al terzo posto in graduatoria: domenica la formazione della Via Emilia tornerà davanti al pubblico amico, per una sfida che ha i contorni del vero e proprio crocevia. I biancorossoblù ospiteranno al "Valeriani" l'Agazzanese: si tratta della seconda forza del campionato, che in classifica ha 22 punti contro i 20 dei beniamini di casa.

Vincendo, la squadra di mister Semeraro arriverebbe a riappropriarsi della seconda piazza: viceversa, una sconfitta porterebbe la Folgore a scivolare nelle acque del centroclassifica. «Periodo complesso, ma non certo preoccupante - spiega il difensore rubierese Mattia Paglia - Innanzitutto, proveniamo da due ko che vanno approfonditi con attenzone: a Rolo abbiamo perso a causa di un singolo episodio, ma a detta di tutti avremmo meritato almeno un punto. Lo stop di domenica scorsa a Correggio ci può invece stare, perché i biancorossi sono davvero di un'altra dimensione rispetto all'Eccellenza: ad ogni modo, le dimensioni del 3-0 finale sono senza dubbio eccessive». INFERMERIA PIENA Intanto, la Folgore Rubiera continua ad avere un'infermeria piena zeppa: domenica mancheranno ancora gli infortunati Porrini, Agrillo, Ficarelli e Hoxha, senza dimenticare il forfait di Marko Malivojevic dovuto a un risentimento muscolare. «Problemi oggettivi, che però non devono costituire un alibi - sottolinea Paglia - Contro l'Agazzanese bisognerà puntare a fondo sullo spirito di squadra che ci caratterizza, dote che permette di fronteggiare con tenacia anche le assenze più pesanti. Se perderemo, l'ambiente continuerà a essere carico e motivato come sempre: del resto, si tratta di una partita che non emetterà sentenze definitive. D'altro canto, una vittoria non ci autorizzerebbe a parlare di secondo posto come possibile obiettivo stagionale - evidenzia il difensore classe ' 99 - Per adesso noi pensiamo semplicemente a fare il meglio possibile, e solo da gennaio in avanti potremo tirare le somme o quantomeno effettuare pronostici più accurati in merito al nostro piazzamento di fine stagione».