Frattese, il diesse Mennitto: «Floro Flores mai stato in discussione»

Eccellenza Campania
23.11.2021 11:45 di Davide Guardabascio   vedi letture
© foto di Federico De Luca
© foto di Federico De Luca

La Frattese ha espugnato il campo del Barano nell'ultimo fine settimana di campionato con una vittoria col risultato di 2-3. Un successo in rimonta per la squadra di mister Floro Flores.

Intervenuto ai microfoni di Campi Flegrei tv nel corso della trasmissione "Che Goal", è stato Francesco Mennitto, direttore sportivo dei nerostellati.

Barano - "Successo importante, soprattutto perché nella prima frazione di gioco siamo andati in svantaggio. Abbiamo portato a casa tre punti importanti".

Attacco - "I numeri dicono che siamo il miglior attacco della categoria. Sicuramente abbiamo subito qualche rete di troppo nell'ultimo periodo. Ci godiamo il buon momento dei nostri attaccanti, senza dimenticare che abbiamo portato in rete ben 10 calciatori diversi".

Prisco - "Un calciatore da categoria superiore, sceso dalla Serie D per sposare il progetto nerostellato. Un attaccante che lo scorso anno ha segnato ben 15 reti con la maglia del Portici in un girone pugliese sempre ostico. In zona avanzata abbiamo l'imbarazzo della scelta".

Lotta in testa alla classifica - "Al gruppone di testa c'è da aggiungere il Savoia che dopo essere partito in ritardo, sta recuperando punti. Inoltre, ha da giocare due partite rinviate causa Covid. Quante più squadre sono coinvolte, meglio è. Così si alimenta lo spettacolo e soprattutto c'è possibilità di recuperare qualche passo falso. Se invece le squadre che puntano alla vittoria sono ridotte a due, c'è meno margine di errore. 

Mercato - "Siamo soddisfatti del roster composto in avvio di stagione. Abbiamo perso qualche calciatore a causa di infortuni, soprattutto dal punto di vista degli anni. Siamo pronti a sfruttare determinate occasioni offerte dal mercato. Abbiamo comunque una rosa completa".

Mister Floro Flores - "È al primo anno da allenatore, passando in pochi mesi dal calcio giocato alla panchina. Non è mai stato in discussione. Ha un attaccamento al proprio lavoro ed un'umiltà, oltre che passione e dedizione fuori dal normale. Siamo consapevoli che la sua figura sia un valore aggiunto alla categoria".