L'Anzio batte l'Arce e stacca il pass per i Quarti di Coppa

Eccellenza Lazio
13.10.2021 20:45 di Maria Lopez   vedi letture
L'Anzio batte l'Arce e stacca il pass per i Quarti di Coppa

In un clima infuocato l’Anzio di mister Guida in rimonta riesce a superare l’ostico Arce e a staccare il pass per i quarti di finale di Coppa Italia.

La partita  – Guida fa poco turnover dimostrando di tenere molto alla Coppa Italia. L’attacco è sulle spalle di Gabriele Giusto, che subentra a Lorenzo Di Curzio. Il primo tempo conferma l’importanza della posta in palio, la partita è molto bloccata tatticamente e le due squadre faticano a trovare spazi. All’11’ ci prova Mirabella per i padroni di casa, colpo di testa su cross di Gamboni che finisce alto di poco.

Al 14’ l’episodio che cambia l’inerzia del match e manda su tutte le furie la panchina anziate (Guida viene ammonito per proteste): l’arbitro Abu Ruqa fischia un calcio di rigore a dir poco discutibile per i ciociari per un presunto intervento falloso di D’Amato, dal dischetto si presenta Gallo che spiazza Trombetta. L’Anzio colpito a freddo fatica a riordinare le idee, al 25’ ci prova ancora Mirabella su assist di Gamboni, il tiro però è centrale e non impensierisce Neri. Al 31’ gli ospiti sprecano una ripartenza insidiosa, con D’Aguanno che al momento del tiro viene ostacolato dal compagno di squadra Iacob. Due minuti più tardi è Gennari a provare la conclusione da fuori, ma si tratta ancora di un tentativo poco convinto, mentre al 36’ Giusto si vede annullare un goal dopo un perfetto calcio piazzato di Gamboni. Al 39’ è sempre dai piedi di Gamboni che parte l’assist per De Gennaro, questa volta il tiro mette in seria difficoltà la retroguardia gialloblu, con Neri costretto agli straordinari.

Quando il primo tempo volge al termine è proprio Giusto al volo su assist di De Gennaro a regalare il pareggio ai biancocelesti, l’attaccante neroniano ripaga in pieno la fiducia di mister Guida. Nella ripresa Martinelli e compagni cominciano con un altro piglio, il ritmo comincia ad alzarsi e già al 4’ Poltronetti sfiora il vantaggio non riuscendo a ribadire in rete un tiro contrato di De Gennaro. Passa appena un minuto ed è sempre De Gennaro protagonista: il fantasista neroniano è incontenibile, viene atterrato in area, ma per il direttore di gara non c’è nulla.

Al 10’ Bencivenga e Gamboni duettano in modo delizioso sulla fascia destra e quest’ultimo prova a beffare il portiere avversario con un tiro-cross che finisce a lato della porta. Al 17’ altro episodio dubbio in area gialloblu, con Bencivenga atterrato, rigore non netto, ma il sig. Abu Ruqa ha deciso di non usare lo stesso metro di giudizio. Al 24’ l’Anzio passa meritatamente: punizione pennellata da Gamboni e il veterano Martinelli svetta in modo imperioso trafiggendo Neri. Da quel momento in poi i padroni di casa si compattano riuscendo ad arginare efficacemente la controffensiva dei ciociari: negli ultimi venti minuti si gioca poco e gli attacchi degli ospiti sono sterili nonostante l’ingresso in campo di bomber Pintori. Nei minuti di recupero è proprio l’attaccante gialloblu a calciare una punizione insidiosa, ma la barriera anziate riesce a fare muro e a quel punto l’urlo liberatorio del “Bruschini” certifica la rimonta neroniana. L’Anzio vola ai quarti di finale di Coppa Italia.  

Anzio-Arce  2-1

Rete: 14'pt rig. Gallo (Ar), 44'pt Giusto (A), 24'st Martinelli (A)

Anzio: Trombetta, Bencivenga, D’Amato, Gennari (Busti 42’st) Poltronetti, Martinelli, Gamboni (De Falco 29’st) Scruci, Giusto (Di Curzio 23’st) De Gennaro, Mirabelli (Bruno 38’st). A disp: Rizzaro, Bruno, Busti, Garbini, Vellitri, Lo Fazio, De Falco, Torri, Di Curzio.  All. Guida

Arce: Neri, Martinello (Valente 42’st) Moriconi, Gesuale (Pace 5’st), Sanna, Mancini (Pintori 25’st), Felea, Iacob , D’Aguanno, Pompili (Basilico 13’st) Gallo. A disp: Ferazzoli, Valente, Basilico, Pintori, Sciucco, Marini, Testa, Pace, Norcia. All. Mirabello

Arbitro: Sig. Wael Abu Ruqa (Roma 2)
Assistenti: Parente di Albano Laziale – Scionti di Roma 1

Note: Ammoniti: Bencivenga (A) ,Poltronetti (A), De Gennaro (A) Guida (A), Martinello (Ar), Felea (Ar), Pintori (Ar) . Angoli: 5-5. Recupero: 2’pt, 4'st.