L'avvocato Di Campli: «Il Lanciano ha pendenze persino con il benzinaio...»

Eccellenza Abruzzo
24.11.2020 12:15 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Fonte: atuttocalciotv
L'avvocato Di Campli: «Il Lanciano ha pendenze persino con il benzinaio...»

"Il Lanciano, sono sicuro, non giocherà più. La società, che ha lasciato debiti con i fornitori, ha pendenze persino con il benzinaio. La squadra non ha percepito soldi. Ho contattato personalmente l'Assessore allo Sport, il quale ha convocato la società per la giornata di mercoledì. Da quel giorno credo verrà loro tolto lo Stadio Biondi. Siamo in una situazione devastante. Ne vale la dignità di questa città". Non usa mezzi giri di parole l'Avvocato e Procuratore Sportivo, Donato Di Campli, ospite di Lunedì Atuttocalcio, fortunata trasmissione condotta da Pasquale Ciammetti.

Lo stesso Di Campli, poco dopo, torna alla scorsa estate:"Il sottoscritto offrì all'ex presidente De Vincentiis 40 mila Euro per rilevare la società e cercare di creare qualcosa a livello giovanile, ma quest'ultimo non accettò la mia proposta, salvo poi cederla all'attuale proprietà. C'è qualcosa che non riusciamo a comprendere". Le dichiarazioni di Di Campli hanno fatto seguito all'articolo di sabato scorso da noi pubblicato in anteprima, nel quale i tesserati reclamavano il mancato pagamento dei rimborsi. Nel mezzo, però, il comunicato del club frentano, attraverso il quale dichiarava di "proseguire la propria attività rivolta maggiormente al rafforzamento dell'organico della rosa dei giocatori, con l'inserimento di nuovi innesti da inserire alla ripresa del campionato".Concludiamo con una considerazione: è possibile che coloro ai quali spettava vigilare sulla trasparenza di certe operazioni non si siano accorti di nulla? Il dubbio ci resta. Da sportivi, prima che da addetti ai lavori, ci auguriamo di rivedere il Lanciano in campo e non protagonista di una storia, purtroppo, non a lieto fine.