Nuovo protocollo sanitario, anche l'Eccellenza spera

24.11.2020 20:30 di Massimo Poerio   Vedi letture
Fonte: corriere adriatico
Nuovo protocollo sanitario, anche l'Eccellenza spera
© foto di NotiziarioCalcio.com

Si attende nel brevissi­mo termine il parere definitivo della Commissione medica della Figc, presieduta dal pro­fessore Paolo Zeppilli, in meri­to alla bozza di protocollo sani­tario predisposta dalla Lega nazionale dilettanti in vista della ripresa dei campionati di­lettantistici nazionali, fissata per il 6 dicembre.

Dall’eventuale parere afferma­tivo passa gran parte del futu­ro dei dilettanti. In particolare della Serie D e delle categorie regionali come l’Eccellenza, col legata a stretto giro con la quarta serie nazionale. Il pro­tocollo risulterebbe fondamentale e determinante per ri­solvere le problematiche attua­li legate all’annosa questione dei molteplici rinvii accumula­ti.

Con uno screening settimanale di ogni squadra si potreb­bero stabilire parametri ogget­tivi tassativi per delineare le si­tuazioni in cui il rinvio diventa inevitabile, evitando così di af­fidarsi alla pura discrezionali­tà del caso.

Per i professionisti, ad esempio, sono sufficienti tredici calciatori (di cui alme­no un portiere) non positivi tra i tesserati per scendere in cam­po. Per i dilettanti questa nor­ma potrebbe essere ricalcata in presenza del via libera ai tamponi rapidi e, magari, adat­tata e modellata al contesto non professionistico. Si tratta dell’unico viatico per evitare un numero spropositato di re­cuperi che renderebbe impos­sibile la programmazione dell’annata, oltre naturalmen­te a comprometterne la regola­rità per il mancato rispetto del naturale andamento del calen­dario.