Pro Settimo corsaro in casa dello Stresa

Eccellenza Piemonte Valle d'Aosta
15.04.2018 22:15 di Anna Laura Giannini  articolo letto 64 volte
Fonte: www.stresasportiva.com
Pro Settimo corsaro in casa dello Stresa

Stresa e Pro Settimo si scontrano nella 14^ giornata di ritorno del campionato di Eccellenza. Se lo Stresa cerca i tre punti per continuare la sua corsa in vetta, la Pro Settimo ha bisogno del bottino pieno per provare a sganciarsi dalla zona playout. Lo Stresa scende in campo Affidando a Barantani la difesa dei pali. Qualche cambio in difesa, complici le squalifiche, e quindi Tuveri e Piaia vengono schierati in difesa accanto a Riccio e Agnesina. Frascoia guida come sempre il centrocampo supportato a destra da Gilio e in mancina da Gitteh. Bernabino gravita nella zona dei trequartisti alle spalle di Brugnera e Beretta. Risponde la Pro Settimo con Maja tra i pali. Il modulo difensivo è composto da Costa, Francia, De Stefano e Chiarle. Mosca gioca davanti alla difesa alle spalle del quartetto composto da Sabbioni, Nosenzo, Longo e Taraschi. Sinato è il terminale offensivo della formazione di mister Romagnino.

Lo Stresa fa subito suo il possesso palla e al 7’ c’è la prima occasione per i Blues con Beretta che di un soffio è anticipato in area dall’uscita di Maja. Al 9’ Riccio strappa dai piedi dell’avversario in area un pallone caldissimo, alza la testa e avanza, serve Gitteh che poi apre il gioco sulla destra per Frascoia che scocca il cross per Bernabino che con un quasi pallonetto mette alle spalle di Maja per il vantaggio dello Stresa. Al 12’ capitan Frascoia batte un calcio di puizione che Maja, in modo non proprio impeccabile, riesce ad allontanare dal palo. Al 13’ bellissima azione reiterata di Brugnera sulla sinistra che si fa beffa degli avversari e crossa in mezzo dove Beretta prova la rovesciata che fa la barba al palo. Al 20’ annullato un gol a Beretta per offside, anche se la sfera era stata toccata dall’avversario.  Al 25’ Sabbioni porta avanti la Pro Settimo andando a servire  Nosenzo che prova il tiro. Barantani non trattiene, ma ci pensa Agnesina ad allontanare in fallo laterale.

Nella ripresa nessun cambio. Al 3’ dal corner Frascoia serve Brugnera che svetta di testa, la colpisce, ma Maja riesce a parare la palla proprio sul palo. Al 7’ tiro cross di Brugnera e Maja respinge. Al 15’ Riccio prende palla in difesa e avanza fino a guadagnare il corner. Dalla bandierina Frascoia, Beretta di testa, la palla viene respinta.  AL 18’ Gilio in progressione serve Brugnera che va al tiro, Maja riesce a respingere con il piede. Al 21’ corner di Frascoia, Riccio schiaccia di testa, ma la palla va fuori. Al 35’ viene espulso Francia per fallo da ultimo uomo su Beretta. Al 36’ la punizione di Agnesina impatta sul palo alla sinistra di Maja. Al 38’ Bernabino va al tiro, Maja respinge col pugno, la palla arriva a Gilio che tira, ma la palla si impenna.  Al 40’ il tiro di Gitteh dalla distanza viene parato da Maja. Al 44’ punizione di Frascoia per il fallo subito da Brugnera. Nonostante i 4 minuti di recupero, il risultato non cambia e la Pro Settimo batte lo Stresa che rimane comunque in vetta.

 

STRESA SPORTIVA: Barantani, Gitteh, Piaia, Frascoia, Riccio, Agnesina, Brugnera, Gilio, Beretta, Bernabino, Tuveri. A disp.: Bertolio, Lionello, Bocci, Salviato, Tasin, Onaghise, Cascione. All.: Galeazzi

PRO SETTIMO & EUREKA: Maja, Nosenzo, Chiarle, De Stefano, Francia, Costa, Sabbioni(44’st Fadda), Longo, Sinato, Mosca, Taraschi. A disp.: Mancino, El Hachmaoui, Petracca, Gharib, Recano, Adeyan. All.: Romagnino

DIRETTORE DI GARA: Samuele Bertaina (Bra)

ASSISTENTI: Marco Bertolotto (Collegno) e Patrik Galantucci (Chivasso)

RETI: 9’pt Bernabino, 36’pt Nosenzo, 29’st Costa

AMMONITI: Gitteh,Longo, Maja, Barantani

ESPULSI: 35’st  Francia per fallo da ultimo uomo