Ripartenza dell'Eccellenza - Dalle società marchigiane opinioni divergenti

05.03.2021 18:45 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Ripartenza dell'Eccellenza - Dalle società marchigiane opinioni divergenti

Il Consiglio Federale della Figc, accogliendo la volontà della Lega Nazionale Dilettanti, ha espresso parere favorevole alla ripartenza dei campionati della stagione sportiva 2020-2021 di Eccellenza. Il via libera definitivo (quindi anche agli allenamenti collettivi), subordinato alla prioritaria tutela della salute, sarà dato dal Presidente federale Gravina, d’intesa con i vice presidenti Calcagno e Dal Pino, una volta recepite le indicazioni specifiche della LND sui format a valle della riunione del Consiglio Direttivo di Lega del prossimo 10 marzo. La FIGC ha inoltre accolto le istanze della Lega Dilettanti in ordine ad un’ampia deroga al format dei campionati dilettantistici, a partire dal blocco delle retrocessioni ma con la salvaguardia del merito sportivo per le promozioni ai campionati nazionali di riferimento. Una decisione che ha già aperto alla discussione tra chi è favorevole alla ripresa del massimo campionato regionale e chi, invece, è contrario.

 “Il mio primo commento non è sicuramente positivo – a parlare, a titolo esclusivamente personale, Urbano Cotichella, consigliere della Figc Marche – Andamento dei contagi in aumento, situazione pandemica che sta peggiorando di giorno in giorno, ospedali e terapie intensive di nuovo quasi a livello di guardia mi fanno propendere per un parere contrario alla ripartenza. Comunque il prossimo 10 marzo è stato convocato il Consiglio e cercheremo di prendere la migliore decisione possibile anche riguardo al possibile format del torneo”. Tra i favorevoli alla ripartenza il presidente del Montefano Stefano Bonacci. “Siamo stati, come società, sempre favorevoli alla ripartenza e anche se la situazione è peggiorata restiamo sempre dell’opinione originaria – dichiara il numero uno della società viola – Vorremmo ripartire, ma alle condizioni che erano state date, vale a dire nella più assoluta sicurezza”. Assolutamente contrario, invece, il direttore sportivo della Biagio Nazzaro Daniele Tittarelli. “Credo non sia opportuno pensare di ripartire in una situazione che è sotto gli occhi di tutti – dichiara – Le difficoltà sono tante, ma la società, pur facendo sentire la propria voce contraria, si adeguerà alle decisioni che saranno prese pur consapevole che ciò comporterà inevitabilmente anche un aumento dei costi da sostenere”. “Sentir parlare di un possibile ritorno in campo non può non renderci felici – il parere di Daniele Marinelli, tecnico del San Marco Servigliano – soprattutto perché rappresenta un segnale di speranza. Chiaramente la situazione non è rosea, ma è nostro dovere coltivare la speranza in ragazzi che sono in casa da molto tempo di poter riprendere l’attività in un campionato importante come l’Eccellenza.