San Lazzaro, è linea verde

Eccellenza Lombardia
12.06.2018 20:30 di Massimo Poerio  articolo letto 104 volte
Fonte: gazzetta di mantova
San Lazzaro, è linea verde

Gente che viene, gente che va, nel valzer estivo del mercato è tutto concesso. Valzer che il San Lazzaro, fresco di promozione in Eccellenza, balla già da qualche settimana. Un estate particolare, nuova potremmo dire per il club di Angelo Valenza, che disegnerà la squadra in vista di una stagione decisamente impegnativa e mai affrontata prima d’ora. Al comando ci sarà sempre mister Alessandro Cobelli, che è già al lavoro con lo staff per costruire il miglior 11 (e non solo) possibile.

«I risultati raggiunti mettono qualsiasi nostro ragazzo nella posizione di essere riconfermato, tutti meriterebbero di restare qui. Però ovviamente per svariati motivi dobbiamo salutare qualcuno. Coppiardi, Beggi e Mazzali andranno allo Sporting mentre Turci si fermerà per questioni lavorative e Baraldi in ottica università» afferma Cobelli, che ha le idee chiare su come ripartire: «La vecchia guardia, da Arduini a Salardi per citare alcuni nomi, sarà l’ossatura del nuovo gruppo. In attacco abbiamo Rasini ed Omorogieva e da qui costruiremo il nuovo collettivo».

Un gruppo che si è già arricchito di nuovi nomi. Tra i pali spunta il nome di Jacopo Gollini, classe ’99 in arrivo dal Rolo, mentre al reparto difensivo si aggiungerà Marcello Olivetti del Montichiari. In mezzo al campo ecco Dimitri Vladov, classe ’89 reduce dall’esperienza nel Castel d’Ario. Spostandoci sulla sinistra invece troviamo l’esterno Matteo Polato, preso dall’Ambrosiana.

«Punteremo ancora tantissimo sui giovani come fatto negli ultimi anni, con nuovi innesti dal settore giovanile che oltre ad alcune promesse che arriveranno da fuori. Parlando di giovani, mi aspetto tanto da Capelli e da Rasini, che voglio veder crescere ancora di più in questa nuova categoria. L’idea poi è quella di prendere ancora un paio di attaccanti per completare il reparto, e magari un altro centrocampista. Puntiamo a chiudere il mercato entro una decina di giorni, dato che buona parte del lavoro è già stata fatto» conclude l’allenatore, che riprenderà in mano le redini della squadra a partite dal 30 luglio, giorno previsto per l’inizio della preparazione. Nel frattempo, fari puntati su Borgochiesanuova, perché i colpi di scena sono sempre dietro l’angolo ed il tempo per assistere a novità importanti c’è tutto. Il San Lazzaro che verrà, in ogni caso, sarà una squadra con le carte in regola per condurre una stagione importante e non da comparsa, per dare continuità ad una crescita generale che anno dopo anno ha portato la società di Angelo Valenza a confermarsi come una delle realtà più interessanti di tutta la provincia.