Scafatese, Taglianetti: «I Play Off cambiano... Noi siamo carichi e pronti a giocarci la D»

Eccellenza Campania
21.06.2021 22:15 di Anna Laura Giannini   vedi letture
Scafatese, Taglianetti: «I Play Off cambiano... Noi siamo carichi e pronti a giocarci la D»

Il verdetto sul ricorso dell'Agropoli cambia non solo il destino della compagine cilentana ma anche l'intero tabellone dei play off di Eccellenza e, di conseguenza, anche il cammino della Scafatese, che si ritroverà ad affrontare non più l'Audax Cervinara bensì il San Giorgio, con cui ha già incrociato due volte il cammino nella regoular season.

Un ribaltone che, in più, ha portato via qualche giorno, dando un po' di respiro alle varie compagini chiamate in causa, che hanno potuto così rimettersi in forze prima di una settimana da apnea che potrebbe valere la Serie D.
Quello della Scafatese è proprio uno di questi casi, così come spiegato anche dal Direttore Generale Ramon Taglianetti:

PRONTI A GIOCARCELA - "Finalmente si riparte, l'adrenalina aumenta e adesso sappiamo anche con ufficialità quale sarà il nostro avversario; sicuramente questo San Giorgio è una delle favorite per la vittoria finale, ma in questa fase siamo pronti per giocarcela, perché le sedici squadre che sono arrivate fin qui sono di un certo livello e qualunque incontro porta con sé la sua complessità".

PLAYOFF FASE DELICATA - "Si tratta di una fase molto delicata e particolare, in cui veramente potrà accadere di tutto perché si tratta di partite secche che verranno giocate anche in un clima afoso, oltre i trenta gradi. In questo momento, quindi, i punti di forza che alcune squadre avrebbero potuto avere sulla carta sono quasi azzerati, perché il vero vantaggio sarà di chi si presenta queste sfide in una migliore condizione di freschezza fisica e atletica, oltre che mentale".

ENTUSIASMO - "Noi adesso stiamo bene, abbiamo recuperato qualche acciaccato e mentalmente siamo proiettati al match e carichi al punto giusto. Andiamo a San Giorgio per dire la nostra, anche se è un peccato dover affrontare subito una squadra di questo calibro, ma questo ha deciso il campo. Mi fa piacere constatare che l'entusiasmo cresce, sia in città con i tifosi che non vedono l'ora di seguire finalmente la squadra anche dal vivo, sia in società. Il Presidente Cesarano anche quest'anno ha fatto uno sforzo incredibile per allestire una squadra competitiva e adesso non vede l'ora di scendere in campo".