Brianza Olginatese, il dg Galbusera a NC: «Da neopromossa abbiamo un solo pensiero. Quattro le più forti»

15.10.2021 17:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Brianza Olginatese, il dg Galbusera a NC: «Da neopromossa abbiamo un solo pensiero. Quattro le più forti»

Il campionato di serie D è iniziato e, come di consueto, la redazione di notiziariocalcio.com cerca di dar voce al campionato che, più di tutti, comprende l'Italia intera.

Il protagonista di quest'intervista è Fabio Galbusera, direttore generale della Brianza Olginatese, il quale ci ha cordialmente concesso una chiacchierata, partita da quelle che sono le ambizioni che accompagnano quest'anno la squadra: «Noi siamo una neopromossa e, chiaramente, il nostro obiettivo principale deve assolutamente essere quello della salvezza. Prima della cocente retrocessione di due anni fa, abbiamo disputato ben 18 campionati in serie D, con diverse partecipazioni anche ai playoff: chiaro, dunque, pensare anche oltre, ma ci tengo a ribadire che la conferma della categoria è il nostro pensiero principale».

Sul girone: «Anche in passato abbiamo giocato in questo girone, logisticamente lo conosciamo bene. Sona a parte, conosciamo bene tutte le altre. Ci sono tantissime gare che faccio fatica anche a definirli derby: moltissimi scontri, infatti, ci vedranno protagonisti con squadre che sono nel raggio di 25 km, saranno tutti incontri molto sentiti. Le favorite? Sulla carta sono Sangiuliano City, Casatese, Desenzano Calvina e Virtus Ciserano Bergamo».

Sul prossimo impegno contro il Legnano: «Si tratta di una di quelle squadre che poteva essere inserita tra le più accreditate per la vittoria finale. Hanno cambiato qualcosina, ma sul mercato hanno preso profili importanti, infatti non capisco il perché di questi risultati altalenanti, non so se devono ancora amalgamarsi oppure ci sono problemi ambientali. Noi, in ogni caso, ci aspettiamo un avversario che vorrà assolutamente rifarsi dopo il 4-0 interno della scorsa Domenica, servirà un grande match dei nostri»..