Cannara, il presidente Baldacci a NC: «Spero che il 29 non sia data fittizia. Si ricominci col nuovo protocollo»

10.11.2020 16:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Cannara, il presidente Baldacci a NC: «Spero che il 29 non sia data fittizia. Si ricominci col nuovo protocollo»

La Lega Nazionale Dilettanti ha scelto: la serie D si ferma per permettere di recuperare buona parte delle oltre 100 partite non disputate finora. La redazione di notiziariocalcio.com ha deciso di sentire il parere di quanti più addetti ai lavori possibile.

Oggi è il turno di Alessandro Baldacci, presidente del Cannara: «La decisione della LND la reputo corretta per poter recuperare le partite, basta che si riesca a ripristinare il campionato in maniera corretta, e in questo caso ho qualche dubbio. Oggi il virus c'è, domani forse ancora di più, dopodomani non si sa; spero che si riescano a giocare le partite programmate. Era inevitabile avere difficoltà, bisogna mettere le società nelle stesse condizioni. Mi auguro che il 29 novembre si torni a giocare e che le società chiedano una mano per avere i tamponi rapidi, così come ha accennato anche l'avvocato Barbiero: io la penso un po' come Roberto Mancini, lo sport è un diritto come è un diritto lo studio. La nostra società naturalmente tutela la salute, abbiamo votato di continuare al referendum; ci vuole più determinazione nelle scelte, spero che il 29 novembre non sia una data fittizia, ci vuole qualcosa di certo. Urge un canale unico, un aiuto economico per i tamponi alle società di serie D che già hanno tante spese: credo sia il caso che, se vada in porto la scelta dei tamponi rapidi, vada fatta una convenzione per avere ad un prezzo comodo. Attendiamo questo nuovo protocollo, credo sia necessario dal 29 novembre in poi: chiedo certezza, vogliamo continuare così come abbiamo votato giorni fa».