Caravaggio, il ds Lorenzi a NC: "Se penso a Domenica mi viene il mal di testa..."

21.02.2020 09:00 di Elena Gestra   Vedi letture
Caravaggio, il ds Lorenzi a NC: "Se penso a Domenica mi viene il mal di testa..."

Il Caravaggio, rispetto agli altri anni, sta avendo qualche difficoltà in più nel girone B di serie D: la squadra lombarda occupa oggi il 15°posto in classifica con 32 punti conquistati. Abbiamo contattato il direttore sportivo Rolando Lorenzi per sapere come la squadra sta vivendo questo momento: "Il nostro obiettivo è sempre stato quello di mantenere la categoria. Rispetto ad altri anni, è vero, stiamo facendo più fatica, ma credo dipenda anche da alcune problematiche che ci sono capitate. Mi riferisco, ovviamente, all'infortunio del nostro bomber Grandi, che tre settimane fa ha praticamente chiuso la stagione; poi Alessandro Granillo, che a Gennaio, improvvisamente, ha deciso di trasferirsi in Australia; come se non bastasse, si è dovuto fermare anche Comelli, che ne avrà per due mesi. Abbiamo preso un altro attaccante, Sowe, ma dobbiamo dargli tempo, era fermo da un po' e viene da un altro campionato".

Il Caravaggio, poi, ha una strana tendenza a fare meglio in trasferta: lontano da casa ha conquistato 23 punti, mentre sono appena 9 quelli conquistati tra le mura amiche. "Non riusciamo a capirne i motivi - sottolinea il direttore sportivo - e forse, se l'avessimo fatto, avremmo qualche punto in più. Credo sia un aspetto mentale, ma è arrivato il momento di invertire il trend in casa, altrimenti si fa dura".

Sull'ultima gara con il Levico Terme: "C'è rammarico, perché sull'1-0 ci è stato annullato un gol per fuorigioco, quando in realtà non c'era. L'esonero di Cortese? Difficile giudicare, si tratta di dinamiche interne. Posso solo dire che personalmente ho visto una squadra simile alla nostra, sul pezzo, e che sull'1 a 1 poteva anche riuscire a ribaltarla".

Una panoramica sul girone: "La Pro Sesto sta confermando i pronostici" - dichiara Lorenzi - "visto che un po' tutti ci aspettavamo una squadra forte. Probabilmente ha un po' deluso il Seregno, mentre il Legnano è una sorpresa, sì, ma fino ad un certo punto. Per il resto, credo non ci siano grosse sorprese".

Sulla prossima gara contro la NibionnOggiono: "Se penso alla prossima giornata mi viene il mal di testa... Si tratta della squadra più in forma del campionato, hanno fatto più punti di tutti (13) nelle ultime cinque partite. Sarà una gara davvero dura".