Casatese, il ds Viganò a NC: «Obiettivi importanti, avrei preferito le bresciane nel girone D»

13.10.2021 17:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Casatese, il ds Viganò a NC: «Obiettivi importanti, avrei preferito le bresciane nel girone D»

Il campionato di serie D è iniziato e, come di consueto, la redazione di notiziariocalcio.com cerca di dar voce al campionato che, più di tutti, comprende l'Italia intera.

Il protagonista di quest'intervista è Fabio Viganò, direttore sportivo della Casatese, il quale ci ha cordialmente concesso una chiacchierata, partita da quelle che sono le ambizioni che accompagnano quest'anno la squadra: «Vogliamo migliorare la posizione dello scorso anno, quando abbiamo chiuso al 3° posto ed abbiamo perso la semifinale playoff. L'obiettivo è andare sempre avanti, mai indietro. Chiaramente questo significa avere obiettivi di livello: per questo abbiamo cambiato tanto, sia nello staff tecnico che nella rosa, quindi c’è bisogno di un po’ di tempo, seppur la scorsa settimana abbiamo fatto 9 punti in 3 partite. Domenica scorsa abbiamo affrontato una squadra di grande qualità, meritavamo assolutamente di vincere con un divario più ampio».

Sul girone: «Non mi aspettavo questo gruppo, credevo in qualcosa di più semplice. Mi aspettavo che Tritium, Fanfulla e Alcione Milano sarebbero state con noi, mentre le bresciane le avrei preferite nel girone D, visto che sono tutte molto forti, il livello si è alzato rispetto allo scorso anno. Le squadre con cui ci giocheremo il campionato? Manca tantissimo, siamo 20 squadre, chi avrà la rosa più completa e un po’ di fortuna può far bene. Attenzione al Breno: ne parlano poco, ma è una squadra molto forte. Desenzano e Sangiuliano si sa che hanno speso tanto, noi cercheremo di dare fastidio a tutti».

Mercato chiuso? «In entrata ad ora sì, anche se sono sempre molto vigile, mentre in uscita qualcuno andrà via perché siamo tanti: chi non trova spazio, fino al 5 novembre avrà la possibilità di andare a giocare».

Sul prossimo impegno: «Una gara complicata, loro hanno tre punti, è una squadra che si chiuderà, ci sono tanti ex e, di conseguenza, sarà una bella battaglia. Noi giochiamo in casa, vogliamo continuare questo trand positivo».