Castanese, De Bernardi a NC: «Nulla da perdere, dobbiamo giocarcela. Sanremese impressonante, ma a volte...»

30.09.2022 16:45 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Castanese, De Bernardi a NC: «Nulla da perdere, dobbiamo giocarcela. Sanremese impressonante, ma a volte...»

La redazione di Notiziariocalcio.com inizia il suo viaggio tra le interviste esclusive ai protagonisti del campionato di Serie D.

Ai nostri microfoni si è presentato Marco De Bernardi, vice presidente della Castanese, il quale ci ha parlato innanzitutto della ambizioni del club: «Da dodici anni vogliamo cercare di fare bella figura, di rispettare tutti gli accordi presi con calciatori e staff. Per quanto riguarda questioni di campo, vogliamo raggiungere la salvezza il prima possibile. Quota salvezza? Visti gli ultimi campionati, varia dai 42 a ai 47. In quest'inizio vado a corrente alternata: alcuni ragazzi non hanno fatto questa categoria, ma vorrei un po' più di continuità nell'atteggiamento. A Sanremo, ad esempio, in 11 vs 11 siamo stati troppo passivi, tra l'altro contro una squadra così forte; poi 11 vs 10 siamo stati più aggressivi, dinamici, attenti: questa cosa qua è già successa. Però dire che non sono contento no: ci vuole soltanto più continuità e più continuità dei propri mezzi, noi non abbiamo nulla da perdere, dobbiamo giocarcela con tutti, non puoi giocare aspettando gli avversari. Con la Fezzanese potevamo vincere 3-0 e invece abbiamo preso gol sulla prima disattenzione; col Sestri Levente abbiamo preso l'1-1 per un errore da un angolo».

Sul girone: «Mi sto facendo ora un'idea. Ho la sensazione che a livello tecnico e tattico sia leggermente inferiore al gruppo B, ma più fisicità ed atleticità. Le più forti? Ad oggi la Sanremese è la squadra che più mi ha impressionato nelle due volte che l'ho vista giocare: una gran bella compagine, penalizzata in casa dal proprio campo, sul nostro andrebbero a nozze. L'unico difetto è che a volte si specchia un po' troppo».

Prossimo impegno contro il Legnano: «Mi aspetto una gara da tripla: affronteremo una squadra non troppo fisica ma con 3-4 calciatori con grande qualità. Noi ce la possiamo giocare tranquillamente».

Mercato chiuso? «"Ni" in entrata: stiamo valutando una punta 2001».