Cjarlins Muzane, il presidente Zanutta: "La FIGC ha preso un cazzotto in faccia"

05.02.2020 15:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com   Vedi letture
Cjarlins Muzane, il presidente Zanutta: "La FIGC ha preso un cazzotto in faccia"

La notizia delle ultime ore è senza dubbio il nuovo 0-3 a tavolino a sfavore del Cjarlins Muzane nella gara interna contro il Vigasio, una gara che non ha trovato pace: 1-0 sul campo, 0-3 del giudice sportivo, di nuovo 1-0 dopo l'ok dei vertici FIGC e, per concludere, l'intervento del CONI che nuovamente cambiato il risultato (CLICCA QUI).
Abbiamo chiesto un commento al presidente del Cjarlins Muzane, Vincenzo Zanutta, il quale ci ha cordialmente concesso un'intervista: "Sono davvero rammaricato, ma non tanto per aver perso tre punti. Ciò che è successo ha del clamoroso, il calcio aveva una grande occasione per cambiare ed, invece, ora è uscita una sentenza che farà scuola e ci vorrà chissà quanto tempo per migliorare le cose. Trovo allucinante che il CONI sia intervenuto in questo caso, andando a sbugiardare la FIGC: i vertici federali si sono riuniti, hanno preso una decisione, e poi hanno preso un cazzotto in faccia. Il CONI non può entrare nel merito in questioni interne al calcio, alle bocce, alla danza".

Il presidente friulano proprio non si dà pace: "Stiamo parlando di una cosa davvero sconvolgente, una novità della giustizia sportiva introdotta lo scorso 1° Luglio, che non ha alcun senso. Il nostro calciatore Matteo Gubellini lo scorso anno ha ricevuto la quarta ammonizione nel campionato allievi con la Triestina; gioca, poi, quattro partite in prima squadra, e deve venire a scontare la squalifica quest'anno nella mia squadra?! Ma vi sembra normale una cosa del genere?".