Desenzano, il diesse Laurino ha scelto un "big" per la panchina

15.06.2024 19:30 di  Alessandra Galbussera   vedi letture
Desenzano, il diesse Laurino ha scelto un "big" per la panchina

Salutato Matteo Contini, sfumato il tecnico Alessandro Miramari (Leggi qui la notizia completa), il neo diesse Giacomo Laurino non si è perso d'animo aprendo e chiudendo in tempi rapidi il casting per il nuovo allenatore del Desenzano.

Secondo quanto appreso dalla squadra mercato di NotiziarioCalcio.com, il profilo scelto è quello di Marco Gaburro. Le parti hanno trovato un accordo totale e si sono anche stretti la mano. Ora arriverà firma ed annuncio ma già da oggi Gaburro è da considerare la nuova guida tecnica del Desenzano (12). La sua ultima mission, rivelatasi impossible, è stata con l'Olbia in Serie C, chiamato ad un vero e proprio miracolo nelle ultime dodici partite. Gaburro vanta ben quattro promozioni dalla serie D alla C con Poggese, Gozzano, Lecco e Rimini. Insomma, uno degli allenatori "big" della categoria.

La biografia - Marco Gaburro è un allenatore di calcio professionista. Recentemente ha allenato per dodici partite l'Olbia, societa che milita nel campionato italiano di serie C (girone B).

Nato a Verona nel 1973, ha cominciato ad allenare quasi per scherzo, nel 1992, quando Gigi Donatoni, l'allora direttore sportivo della società di calcio del suo paese, lo ha notato mentre dirigeva i bambini del Grest parrocchiale e gli ha proposto di guidare la squadra Pulcini.

Da lì, una lunga scalata, che lo ha visto fare esperienza in tutte le categorie del settore giovanile, dai Piccoli Amici alla Juniores,  a tutti i livelli (provinciale, regionale e nazionale).

Nel 2001 è diventato il più giovane allenatore professionista d'Italia, dopo aver vinto il campionato di serie D con la Poggese ed essersi diplomato a Coverciano (diploma A Uefa). Da allora, oltre a un breve ritorno tra i giovani che gli ha permesso di contribuire a formare talenti quali Belotti e Valoti (Primavera Albinoleffe), ha collezionato quindici stagioni in serie D e cinque stagioni in serie C.

Nel mese di maggio 2022 ha firmato la sua quarta promozione dalla D alla C (dopo Poggese, Gozzano e Lecco) e ha riportato il Rimini F.C. tra i professionisti. 

La passione per il gioco del calcio lo ha accompagnato anche negli studi presso l'Isef di Verona, dove è stato allievo del prof. Walter Bragagnolo, con il cui staff ha poi rielaborato la tesi di diploma, pubblicata da Calzetti e Mariucci nel 2002 con il titolo Ritorno alla Prassi. Successivamente con lo stesso editore ha pubblicato Dentro al Gioco, vincitore del primo premio al concorso letterario del Coni nel 2005.

Parallelamente l'amore per la scrittura gli ha permesso di dare alle stampe Calcio al Calcio - pallonate nel diario di un mister, dopo una lunga collaborazione da opinionista con il quotidiano di Trento "L'Adige".

Nel 2012 ha pubblicato il suo primo romanzo, Aridità, la storia di tre giovani calciatori provenienti da diversi continenti che intrecciano i loro percorsi in parabole contrapposte, in quella che vuole essere una riflessione sulla crisi di valori del mondo contemporaneo. Nel 2019 ha tradotto in un piccolo saggio la trionfale cavalcata del Lecco verso il professionismo, scrivendo Volevamo la Storia.

Dal 2013 collabora con l'emittente televisiva veronese Telenuovo, sia come opinionista in svariate trasmissioni sportive, sia come blogger. Dal 2020 è spesso ospite presso gli studi di Sportitalia. Da gennaio 2023 collabora stabilmente con la rivista "Il nuovo calcio".