Fano, il ds D'Agnelli a NC: «Siamo una variabile impazzita. Ecco i nostri obiettivi»

16.09.2022 12:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Fano, il ds D'Agnelli a NC: «Siamo una variabile impazzita. Ecco i nostri obiettivi»

La redazione di Notiziariocalcio.com inizia il suo viaggio tra le interviste esclusive ai protagonisti del campionato di Serie D.

Ai nostri microfoni si è presentato Rino D'Agnelli, direttore sportivo del Fano, il quale ci ha parlato innanzitutto della ambizioni del club: «Qui c'era da riorganizzare il tutto, poiché la scorsa è stata una stagione al di sotto delle aspettative, bisognava ambire a posizioni migliori. C'era da ricreare un po' l'ambiente e ci stiamo dedicando a quello. La proprietà ci ha chiesto di fare meglio dello scorso anno, tutto qui; si vuole avere un'organizzazione societaria importante e riportare i tifosi allo stadio. Tutto il resto viene dopo, lo valuteremo col tempo. Abbiamo lavorato tantissimo, da oltre un mese e mezzo; in ritiro si è fatto un gran lavoro ed ora la squadra gioca, corre, è determinata, tutto ciò che chiedono i tifosi».

Sulla lotta promozione: «Credo sarà un girone equilibrato, i giocatori li conosco e, dalle rose, credo che le squadre da battere saranno Pineto, Sambenedettese, Trastevere; poi bisogna fare sempre attenzione alla Vastese, una piazza importante, e al Cynthialbalonga».

Mercato chiuso? «Sì, abbiamo ufficializzato da poco Drolè, un ulteriore sforzo che ha fatto la società e siamo riusciti a portarlo a casa. Al massimo prenderemo un under, poi non toccheremo nulla fino a Dicembre».

Una squadra che potrebbe stupire: «Spero che saremo noi a stupire in positivo, perché siamo una sorta di variabile impazzita e, sull'onda dell'entusiasmo, potremmo fare cose ottime. Chiaramente da dirigenti bisogna essere più razionali e voglio sempre tenere i piedi per terra, ma con un po' di fortuna potremmo essere noi la sorpresa. Detto ciò, dico Chieti e Tolentino, squadre che hanno dimostrato di essere molto ben attrezzate».