Follonica Gavorrano, Vetrini: «Interessamenti per Lo Sicco? Resta qui, è il miglior regista d'Italia»

13.01.2021 21:05 di Maria Lopez   Vedi letture
Follonica Gavorrano, Vetrini: «Interessamenti per Lo Sicco? Resta qui, è il miglior regista d'Italia»

Relativamente ai rumors di mercato riguardanti il regista Fabrizio Lo Sicco, classe 1991, è intervenuto in esclusiva a NotiziarioCalcio.com il direttore generale del Follonica Gavorrano che ha chiarito il punto di vista societario e fatto una panoramica a 360 gradi sul campionato dei biancorossoblù.

Queste le parole di Filippo Vetrini: «Ho letto anch’io dell’interessamento di diverse società su Lo Sicco e la cosa non mi meraviglia, vista la fatica che abbiamo fatto per riportarlo a casa dopo tanti anni. Credo si tratti di una delle tante voci di mercato che girano in questo periodo, anche perché, se così non fosse, mi dispiacerebbe per i colleghi che magari potrebbero averci fatto un pensierino: Lo Sicco è al centro del progetto Follonica Gavorrano, ha un contratto con noi fino a giugno 2023 e non abbiamo nessuna intenzione di privarci di quello che ritengo personalmente il miglior regista d’Italia di tutta la quarta serie».

Chiusa la parentesi Lo Sicco, ancora non avete registrato nessun tipo di movimento nè in entrata nè in uscita, eppure le ultime due gare hanno un pochino rallentato la vostra corsa
«Ritengo che siano incidenti di percorso, in un girone equilibrato e difficile come quello E. Domenica abbiamo un po’ peccato a mio avviso dal punto caratteriale, aspetto che voglio non manchi mai alla mia squadra, ma questo non deve distrarci dal nostro obiettivo, che è quello di essere protagonisti in questo campionato. Per quanto riguarda il mercato, abbiamo la fortuna di avere alle spalle una proprietà rappresentata da industriali di successo come la famiglia Mansi e un colosso come la Nuova Solmine come main sponsor, che analizzano la situazione nel suo complesso, senza farsi condizionare dal singolo risultato. Se ad esempio una corazzata e una piazza storica come Siena hanno deciso di separarsi da un campione del mondo come Gilardino, noi puntiamo invece sulla bontà e la qualità del gruppo che abbiamo costruito in estate, consapevoli di aver allestito una squadra dall’età media molto giovane, che magari può avere qualche battuta a vuoto, ma alla lunga siamo convinti della volontà di creare un gruppo coeso, che resti con noi a lungo termine, dimostrazione ne sono i contratti pluriennali dei vari Grifoni, Bruni, Berardi, lo stesso Lo Sicco, Monni, di capitan Dierna, oltre chi di Mencagli, del quale sono contentissimo sia dal punto di vista caratteriale oltre che tecnico, senza dimenticare Lombardi, Gemmi, Zini e Papini. Per quanto riguarda gli under, magari lo dico perché sono di parte, ma i miei giovani, dai portieri Trombini e Ombra, fino ad arrivare ad Ampollini, Farini, Carcani, Apolloni, Corioni, Luzzetti, Rosini e via dicendo, non li cambierei con nessuno. Se poi nel corso di questo mercato lunghissimo dovesse verificarsi l’occasione giusta, non ci faremo trovare impreparati».