Matese, mister Urbano a NC: «Alla vigilia mi sarei aspettato qualcosa di più, ma l'attacco è falcidiato...»

03.12.2021 14:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Matese, mister Urbano a NC: «Alla vigilia mi sarei aspettato qualcosa di più, ma l'attacco è falcidiato...»

Il campionato di serie D sta entrando nel vivo e, come di consueto, la redazione di notiziariocalcio.com cerca di dar voce al campionato che, più di tutti, comprende l'Italia intera.

Il protagonista di quest'intervista è Corrado Urbano, allenatore del Matese, il quale ci ha cordialmente concesso una chiacchierata, partita dal momento che sta vivendo la sua squadra: «Alla vigilia mi sarei aspettato qualcosa di più. Non siamo partiti benissimo, ci siamo ripresi ma, poi, nelle ultimissime gare ci siamo nuovamente fermati. Per quanto ci riguarda, abbiamo diversi problemi, con tanti calciatori importanti che sono fuori per infortunio: in una rosa non molto ampia, questi problemi fanno la differenza, soprattutto ora che si gioca ogni tre giorni».

Sul girone: «Molto equilibrato, perché ogni partita va giocata: non ci sono campi in cui si fa risultato facilmente. Noi in casa riusciamo a farci rispettare, dettiamo legge, ma fuori casa bisogna andare nelle migliori condizioni altrimenti non si fanno punti, perché non ci sono gare semplici. Le più forti? Ce ne sono diverse, sono quelle che ora sono in alto, la classifica sta rispecchiando il valore del campionato. Qualche squadra importante è attardata, ma a lungo andare usciranno fuori, soprattutto grazie al mercato invernale, poiché hanno la forza economica di poter intervenire».

Un pregio ed un difetto della squadra: «Il pregio è che diamo sempre il massimo: la squadra si applica in ogni gara, giochiamo sempre al 101% delle nostre possibilità. Manca, invece, un pizzico di determinazione, convinzione e lucidità sotto rete, forse anche perché solo in due gare abbiamo avuto tutto l'attacco a disposizione».

Sul prossimo impegno sul campo del Pineto: «Mi aspetto una gara molto complica. Ci presenteremo lì in grande emergenza, con diversi calciatori infortunati e qualche squalificato: posso, però, assicurare che daremo tutto, col massimo rispetto per l'avversario, tra le squadre che lotteranno per la Lega Pro insieme a Trastevere, Notaresco, Fiuggi e Recanatese».