Nardò, il dg Toma a NC: «Fermarsi e ricominciare, senza avere delle regole ben precise, è difficile per tutti»

27.11.2020 13:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Nardò, il dg Toma a NC: «Fermarsi e ricominciare, senza avere delle regole ben precise, è difficile per tutti»

La serie D si è fermata per permettere di recuperare buona parte delle oltre 100 partite non disputate finora, ma sono state poche le partite disputate. Ora, in attesa del nuovo protocollo, il campionato di serie D si ferma. La redazione di notiziariocalcio.com ha deciso di sentire il parere di quanti più addetti ai lavori possibile.

Oggi è il turno di Silvano Toma, direttore generale del Nardò: «Purtroppo questo stop ha messo tutti in difficoltà, ma si è stati costretti a farlo causa covid. Diverse gare sono state recuperate, credo che l'impegno della LND sia recuperare quante più partite fino al 6 dicembre, sperando che dopo l'epidemia si arresti, in modo da poter andare avanti. Domenica 6 mi auguro si torni a giocare, i contagi stanno calando: forse ci sono i presupposti per ricominciare e continuare questo campionato. Fermarsi e ripartire, senza avere delle regole ben precise, è difficile per qualsiasi società: spero che, quanto hanno appuntato in maniera ufficiosa, ovvero che ci devono essere quattro positivi per poter chiedere il rinvio, sia un passo avanti per la ripresa del campionato. Le nuove regole devono essere applicate in modo da avere un campionato quanto meno regolare. Viviamo un periodo complicato, mancano gli introiti della Domenica e, mantenere 35-36 componenti del gruppo squadra, non è roba di poco conto. Auspico che a gennaio una minima quantità di persone possano tornare allo stadio, sarebbe davvero molto importante».