Sangiovannese, mister Iacobelli a NC: «Dobbiamo migliorare nel gioco, ma la squadra mi ha sorpreso...»

24.11.2021 12:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Sangiovannese, mister Iacobelli a NC: «Dobbiamo migliorare nel gioco, ma la squadra mi ha sorpreso...»

Il campionato di serie D sta entrando nel vivo e, come di consueto, la redazione di notiziariocalcio.com cerca di dar voce al campionato che, più di tutti, comprende l'Italia intera.

Il protagonista di quest'intervista è Agostino Iacobelli, allenatore della Sangiovannese, il quale ci ha cordialmente concesso una chiacchierata, partita dal momento che sta vivendo la sua squadra: «I dodici punti conquistati finora sono meritati, ma dobbiamo migliorare nel gioco. Domenica scorsa siamo stati discretamente fortunati, anche se in passato ci è capitata la cosa inversa. Nelle prossime settimane cercheremo di lavorare proprio sul nostro gioco, seppur dal punto di vista della mentalità ci siamo: dobbiamo alzare la nostra qualità ed offendere di più».

Sul girone: «Ci sono 5-6 squadre che fanno un campionato a parte: San Donato, Gavorrano, Poggibonsi, Pianese e Arezzo, infatti sono tutte già lì davanti. Tutte noi altre siamo lì per cercare di evitare i playout, questa è la dimensione quest'anno del gruppo E. Una mia favorita? Tra quelle che ho visto, a livello qualitativo il San Donato mi ha impressionato più di tutto, ma alla fine l'Arezzo, avendo grosse potenzialità economiche, può muoversi a dicembre e vincere il campionato».

Un pregio ed un difetto della squadra: «Il pregio è caratteriale, cosa che mi spaventava all'inizio perché siamo giovani; nelle ultime tre gare mi hanno sorpreso positivamente. Il difetto che è giochiamo poco la palla, dobbiamo migliorare la qualità del nostro palleggio».

Sul prossimo impegno sul campo della Pianese: «Conosco l'ambiente e la società. Tutti gli anni riescono a costruire squadre competitive, non dimentichiamo che pochissimo tempo fa sono stati in Lega Pro: conoscendo il presidente, se c'è stato una volta, vorrà tornarci...».