Silvio Maglione a NC: «Fatta un'impresa, non un miracolo. Per il futuro mi auguro che...»

Silvio Maglione a NC: «Fatta un'impresa, non un miracolo. Per il futuro mi auguro che...»

Silvio Maglione ha lasciato il Cervinara dopo aver raggiunto una salvezza che, a metà stagione, sembra molto complicata. La redazione di Notiziariocalcio.com ha intervistato il direttore sportivo dei campani, Silvio Maglione, per parlare dell'annata appena conclusa e del futuro: "Lo scorso anno lo avevo iniziato all'Apice, prima di arrivare a fine Novembre al Cervinara. Ho trovato un ambiente depresso, squadra ultima con otto punti in classifica, ma ero convinto che si potesse cambiare rotta".

Continua: "Mister Cioffi ed il suo staff sono una garanzia, abbiamo creduto all'impresa e ci siamo salvati direttamente, con un ruolino di marcia da playoff nel girone di ritorno. Tutti dicono che abbiamo fatto un miracolo, ma mi sembra esagerato parlare di "miracolo", con le competenze giuste al proprio posto l'impresa era possibile. Ho ingaggiato due calciatori dal campionato di Promozione che hanno fatto benissimo; calciatori dall'estero che conoscevo. Ci siamo salvati con le competenze del sottoscritto, di mister Cioffi e della società".

Sul futuro: "Sembrava che ci fosse un progetto serio interno al club, ma è nato un problema legato al terreno di gioco, non si riescono a risolvere i problemi e la società ha deciso di non iniziare la stagione 24-25 senza stadio e, a malincuore, devo mettermi sul mercato con la speranza che qualcuno riesca a capire il lavoro di questi anni. Credo di meritare una chance, il campo parla chiaro; ho portato calciatori qui che oggi vincono campionati. Mi auguro di trovare una soluzione idonea; qualche presidente mi chiama per avere consigli su calciatori, spero qualcuno mi chiami anche per svolgere le funzioni da direttore sportivo".

La chiusura: "Auguro al Cervinara di ripartire, è una piazza che merita e sono sempre tifoso di questo club. Se la società riparte ed io sono libero, sarò sempre a disposizione. Auguro a mister Cioffi di trovare un club al più presto, perché non merita di stare fermo".