SN Notaresco, mister Vagnoni a NC: "A Fiuggi è cambiato il vento. Dobbiamo tornare a vincere"

20.02.2020 09:00 di Elena Gestra   Vedi letture
SN Notaresco, mister Vagnoni a NC: "A Fiuggi è cambiato il vento. Dobbiamo tornare a vincere"

Il suo San Nicolò Notaresco sta attraversando il periodo più critico di una stagione fin qui esaltante, con appena tre punti conquistati nelle ultime quattro gare: mister Roberto Vagnoni sa bene che questo momento sarà decisivo per le sorti del campionato. Lo abbiamo intervistato per sapere come la squadra sta gestendo queste settimane particolari: "Stiamo lavorando affinché questo periodo passi al più presto. Nel calcio credo ci sia compensazione, oggi gli episodi ci girano storto, ma le prestazioni mi sono sempre piaciute, a parte il secondo tempo di Pineto. A Fiuggi ci hanno annullato un gol a sette minuti dalla fine e, da quel momento, è cambiato il vento. Dopo abbiamo avuto qualche defezione, errori arbitrali ed errori nostri: nel primo gol subìto la scorda domenica, ho contato 4-5 errori, e se ne commetti così tanti prendi gol anche in un'amichevole con una squadra di Terza Categoria".

"Ho grande fiducia nella mia squadra" - sottolinea Vagnoni - "ma non dimentichiamoci che abbiamo solo 5 calciatori esperti, poi tutti ragazzi giovani. Non ci siamo mai gestiti, però forse ora che siamo di nuovo costretti a vincere, mi auguro che le cose cambieranno. Anche il calendario ha fatto la sua parte: le nostre avversarie stanno affrontando squadre in difficoltà, magari se avessimo affrontanto noi squadre in flessione come Sangiustese e Chieti la storia sarebbe andata diversamente. Ma non sono preoccupato: non avevemo vinto prima il campionato e non l'abbiamo perso ora".

Sull'infortunio di Sansovini: "Domenica scorsa ha preferito stringere i denti, e forse quei 5 minuti in più gli sono stati fatali. Ha una piccola lesione sotto il gluteo, questa settimana non è a disposizione, ma contiamo di averlo con noi già dalla prossima".

Sulla prossima sfida contro il Porto Sant'Elpidio: "Vengono da una netta sconfitta e, sono sicuro, avranno il dente avvelenato. Noi, però, non possiamo permetterci altri passi falsi, è necessario tornare a conquistare i tre punti".