Vastese, il dg Masciangelo a NC: «Ogni società ha 40 dipendenti che non possono stare fermi: bisogna ripartire»

25.11.2020 09:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Vastese, il dg Masciangelo a NC: «Ogni società ha 40 dipendenti che non possono stare fermi: bisogna ripartire»

La serie D si è fermata per permettere di recuperare buona parte delle oltre 100 partite non disputate finora, ma sono state poche le partite disputate. Ora, in attesa del nuovo protocollo, il campionato di serie D si ferma. La redazione di notiziariocalcio.com ha deciso di sentire il parere di quanti più addetti ai lavori possibile.

Oggi è il turno di Andrea Masciangelo, direttore generale della Vastese: «A mio avviso c'è il bisogno ed il momento di cambiare le regole in atto. Noi società, dopo questa pandemia, abbiamo dimostrato di essere in grado di ripartire, senza aiuti e con ulteriori costi: anche di fronte a queste difficoltà, la Vastese c'è. Abbiamo avuto 5-6 positivi, riuscendo a superare questa fase tra tante difficoltà: tamponi, isolamento, aiuti ai positivi. Però adesso dall'alto devono dimostrarci che ci sono: non tanto dal punto di vista economico, ma si deve continuare in maniera diversa. I costi sono altissimi, il protocollo va cambiato assolutamente. Come? Adeguiamoci a quello dei professionisti: isoliamo i positivi, usiamo i tamponi rapidi e giochiamo con i negativi. Serve naturalmente una convenzione con le strutture che usano i tamponi rapidi; i presidente non li pretendono gratuitamente, per carità, ma ci vuole un minimo di aiuto. In serie D, ogni società ha 40 dipendenti che non possono stare fermi: bisogna ripartire in sicurezza».