Vastogirardi, mister Prosperi a NC: «Strada per la salvezza è lunga e complicata, girone con tante squadre forti»

18.11.2021 12:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Vastogirardi, mister Prosperi a NC: «Strada per la salvezza è lunga e complicata, girone con tante squadre forti»

Il campionato di serie D sta entrando nel vivo e, come di consueto, la redazione di notiziariocalcio.com cerca di dar voce al campionato che, più di tutti, comprende l'Italia intera.

Il protagonista di quest'intervista è Fabio Prosperi, allenatore del Vastogirardi, il quale ci ha cordialmente concesso una chiacchierata, partita dal momento che sta vivendo la sua squadra: «Siamo soddisfatti di quanto fatto finora, non dobbiamo dimenticare qual è la nostra realtà. In qualche circostanza avremmo meritato qualche punto in più, ma anche quando abbiamo perso non ci siamo comportati male in campo. Pensiamo di doverci sempre giocare la partita, anche quando affrontiamo compagini più blasonate della nostra. La strada per la salvezza è lunga e complicata, siamo la seconda squadra più giovane del campionato e non è semplice».

Sul girone: «Lo scorso anno mi ha sorpreso in maniera positiva e, quest'anno, è addirittura migliorato: il Fiuggi si è rinforzato, è salito il Chieti, è arrivato il Trastevere. Senza pensare alle altre: il Montegiorgio è un'ottima squadra, l'abbiamo battuta ma veniva da tre vittorie consecutive. Senza dimenticare, naturalmente, la Sambenedettese, è un campionato con grande qualità ed allenatore preparati. Le più forti? Come organico, le super favorite sono Pineto, Notaresco, Recanatese, Trastevere e il Fiuggi, anche Castelnuovo Vomano, Vastese e Sambenedettese hanno organici importanti».

Un pregio ed un difetto della squadra: «Il pregio è che lavora in maniera fantastica, segue alla grande tutto ciò che lo staff propone. Un difetto che abbiamo avuto quest'anno è che, ogni tanto, ci siamo "staccati" dalla partita, come gli ultimi 20' di Notaresco ed in alcuni momenti a Pineto: è una cosa su cui devo lavorare di più, non mi piace per nulla».

Sul prossimo impegno sul campo della Recanatese: «Per noi sarà sulla carta un match proibitivo, parliamo di due realtà diverse, ma proveremo a giocarcela al meglio delle nostre possibilità. Veniamo da dieci punti nelle ultime cinque partite, vogliamo cercare di fare il meglio, soprattutto dal punto di vista delle prestazioni».