La Serie D riparte male: la convenzione LND-Federlab ha fallito

14.12.2020 13:00 di Anna Laura Giannini   Vedi letture
La Serie D riparte male: la convenzione LND-Federlab ha fallito
© foto di NotiziarioCalcio.com

Non è bastato il nuovo protocollo e neppure la convenzione LND-Federlab per far ripartire il campionato di Serie D come tutti avremmo voluto. Certo, anche stavolta a colpire duro ma a pesare è stato altro.

In termini numerici il pasticcio più grande l'ha combinato la convenzione stipulata dalla Lega Nazionale Dilettanti e Federlab con tantissime partite saltate semplicemente perché i tecnici che avrebbero dovuto effettuare i test non si sono presentati agli appuntamenti stabiliti. Evidente che c'è stata una problematica organizzativa che peraltro non ha fatto differenze da nord a sud.

Questo evidenzia quindi un peccato originale: la fretta. I laboratori non hanno potuto, evidentemente, organizzarsi per tempo. La domanda quindi sorge spontanea: come è possibile che questo non sia stato previsto dalla Lega Nazionale Dilettanti?

Peraltro, se è vero come è vero che la convenzione è la stessa già adottata da Figc e Lega Pro mesi fa, perchè la LND soltanto a distanza ravvicinata ha realizzato l'accordo?

Ormai la frittata è fatta. Almeno non gettiamo il bambino con l'acqua sporca. Sicuramente l'organizzazione migliorerà ed allora il nuovo protocollo dovrebbe, a regime, produrre gli effetti desiderati. Quello che resta sullo sfondo, purtroppo, è un campionato assolutamente falsato.