Virtus Divino Amore, Fazio: "Non guardiamoci alle spalle"

Prima Categoria Lazio
16.04.2018 23:30 di Massimo Poerio  articolo letto 76 volte
Virtus Divino Amore, Fazio: "Non guardiamoci alle spalle"

Una Virtus Divino Amore “rabbiosa” si è imposta con un perentorio 5-1 sul campo dell’Indomita Pomezia, fanalino di coda del girone F di Prima categoria. La squadra di mister Mario Di Marco si è scrollata di dosso così l’amarezza per l’epilogo della semifinale di Coppa Lazio contro la Nuova Pescia Romana, qualificatasi all’ultimo atto dopo lo 0-0 di mercoledì scorso al “Millevoi”.

"Volevamo un po’ rialzare la testa dopo una partita in cui abbiamo dato tutto senza riuscire a centrare l’obiettivo" dice il centrocampista classe 1986 Ivan Fazio. "Siamo andati a giocare sul campo dell’ultima in classifica che però veniva da una larga vittoria interna contro il Velitrum: abbiamo cercato di dare immediatamente il nostro ritmo alla gara, di imporre il nostro gioco. Nel primo tempo siamo andati in vantaggio con un gol di Salveta, poi nella ripresa Addi ha segnato subito il rigore del 2-0 e successivamente sono arrivate le reti di D’Auria e dei giovani Biancolillo e Toppi prima del gol della bandiera dei padroni di casa".

La vittoria consente alla Virtus Divino Amore di guardare con maggiore serenità a questo finale di stagione, visto che nelle ultime settimane la zona play out si era pericolosamente avvicinata. «L’attuale posizione di classifica ci va stretta, anche se evidentemente è quello che abbiamo meritato. Non dobbiamo guardarci alle spalle, ma pensare solo a fare il massimo in questo finale di stagione provando a vincerle tutte. Il quinto posto, che quasi certamente regalerebbe un posto alla prossima Coppa Lazio, è lontano sette punti ed è oggettivamente complicato, ma abbiamo il dovere di non lasciare nulla d’intentato anche per dimostrare alla società che ci teniamo a questa maglia».

Nel prossimo turno Fazio e compagni ospiteranno proprio il Velitrum. «All’andata non c’ero e quindi so poco di loro. Gli ultimi risultati non sono positivi, ma proprio per questo arriveranno da noi per dare tutto e cercare di conquistare punti importanti per la loro classifica. Noi dobbiamo fare il massimo a prescindere dall’avversario che ci ritroveremo di fronte da qui a fine stagione».